Procedura : 2019/2039(BUD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A9-0013/2019

Testi presentati :

A9-0013/2019

Discussioni :

Votazioni :

PV 10/10/2019 - 8.4

Testi approvati :

P9_TA(2019)0025

<Date>{03/10/2019}3.10.2019</Date>
<NoDocSe>A9-0013/2019</NoDocSe>
PDF 154kWORD 57k

<TitreType>RELAZIONE</TitreType>

<Titre>sulla proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la decisione (UE) 2019/276 per quanto riguarda gli adeguamenti degli importi mobilizzati a titolo dello strumento di flessibilità per il 2019 da utilizzare per la migrazione, l'afflusso di rifugiati e le minacce alla sicurezza</Titre>

<DocRef>(COM(2019)0600 – C9-0029/2019 – 2019/2039(BUD))</DocRef>


<Commission>{BUDG}Commissione per i bilanci</Commission>

Relatore: <Depute>John Howarth</Depute>

PROPOSTA DI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO
 ALLEGATO: DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO
 INFORMAZIONI SULL'APPROVAZIONE IN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO
 VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALE IN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROPOSTA DI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

sulla proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la decisione (UE) 2019/276 per quanto riguarda gli adeguamenti degli importi mobilizzati a titolo dello strumento di flessibilità per il 2019 da utilizzare per la migrazione, l'afflusso di rifugiati e le minacce alla sicurezza (COM(2019)0600 – C9-0029/2019 – 2019/2039(BUD))

Il Parlamento europeo,

 vista la proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2019)0600 – C9-0029/2019),

 vista la decisione (UE) 2019/276 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2018, relativa alla mobilizzazione dello strumento di flessibilità per rafforzare i programmi chiave per la competitività dell'UE e finanziare misure di bilancio immediate per far fronte alle sfide attuali in materia di migrazione, afflusso di rifugiati e minacce alla sicurezza[1],

 visto il bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2019, definitivamente adottato il 12 dicembre 2018[2],

 visto il regolamento (UE, Euratom) n. 1311/2013 del Consiglio, del 2 dicembre 2013, che stabilisce il quadro finanziario pluriennale per il periodo 2014-2020[3],

 visto l'accordo interistituzionale, del 2 dicembre 2013, tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio, sulla cooperazione in materia di bilancio e sulla sana gestione finanziaria[4],

 vista la decisione 2014/335/UE, Euratom del Consiglio, del 26 maggio 2014, relativa al sistema delle risorse proprie dell'Unione europea[5],

 visto il progetto di bilancio rettificativo n. 4/2019 adottato dalla Commissione il 2 luglio 2019 (COM(2019)0610),

 vista la relazione della commissione per i bilanci (A9-0013/2019),

A. considerando che nel 2019 il Parlamento europeo e il Consiglio hanno deciso di mobilizzare lo strumento di flessibilità per un importo pari a 1 164 milioni di EUR: 179 milioni di EUR per la rubrica 1a (Competitività per la crescita e l'occupazione), per rafforzare i programmi fondamentali per la competitività (nello specifico Orizzonte 2020 e Erasmus +), e 985,6 milioni di EUR per la rubrica 3, come proposto dalla Commissione;

B. considerando che la Commissione ha presentato il progetto di bilancio rettificativo n. 4/2019 che prevede riduzioni degli stanziamenti di impegno per le rubriche 1a e 3 e riduce pertanto la necessità di ricorrere allo strumento di flessibilità nel 2019;

C. considerando che la Commissione ha pertanto proposto un conseguente adeguamento degli importi mobilizzati a titolo dello strumento di flessibilità pari a 1 090 milioni di EUR, di cui 160 milioni per la rubrica 1a e 930 milioni di EUR per la rubrica 3;

D. considerando che la proposta di decisione relativa alla mobilizzazione modifica la decisione (UE) 2019/276 del 12 dicembre 2018[6];

 

E. considerando che a seguito della posizione del Parlamento sul progetto di bilancio rettificativo n. 4/2019 gli adeguamenti proposti sono divenuti inefficaci;

1. respinge la proposta della Commissione;

2. incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione al Consiglio e alla Commissione.


ALLEGATO: DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

che modifica la decisione (UE) 2019/276 per quanto riguarda gli importi mobilizzati a titolo dello strumento di flessibilità per il 2019

IL PARLAMENTO EUROPEO E IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto l'accordo interistituzionale del 2 dicembre 2013 tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio, sulla cooperazione in materia di bilancio e sulla sana gestione finanziaria[7], in particolare il punto 12,

vista la proposta della Commissione europea,

considerando quanto segue:

(1) Lo strumento di flessibilità è destinato a permettere il finanziamento di spese chiaramente identificate che non potrebbero essere finanziate all'interno dei massimali disponibili di una o più rubriche.

(2) Il massimale dell'importo annuo disponibile per lo strumento di flessibilità è pari a 600 000 000 EUR (a prezzi 2011), come stabilito all'articolo 11 del regolamento (UE, Euratom) n. 1311/2013 del Consiglio[8], aumentato, se del caso, degli importi annullati resi disponibili conformemente al paragrafo 1, secondo comma, di detto articolo.

(3) Il 12 dicembre 2018 il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato la decisione (UE) 2019/276[9] che mobilizza lo strumento di flessibilità per l'esercizio 2019 oltre il massimale della rubrica 1a (Competitività per la crescita e l'occupazione) per un importo pari a 178 715 475 EUR e oltre il massimale della rubrica 3 (Sicurezza e cittadinanza) per un importo pari a 985 629 138 EUR con l'obiettivo, rispettivamente, di rafforzare i programmi fondamentali per la competitività dell'UE e di finanziare misure nel settore della migrazione, dei rifugiati e della sicurezza.

(4) Il bilancio rettificativo n. 4 dell'Unione europea per l'esercizio 2019 prevede riduzioni degli stanziamenti di impegno per le rubriche 1a e 3 e riduce pertanto la necessità di ricorrere allo strumento di flessibilità. È pertanto necessario adeguare di conseguenza gli importi mobilizzati per il 2019 a titolo dello strumento di flessibilità in virtù della decisione (UE) 2019/276. È inoltre necessario adeguare il profilo dei pagamenti previsto.

(5) La decisione (UE) 2019/276 dovrebbe pertanto essere modificata di conseguenza.

HANNO ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

L'articolo 1 della decisione (UE) 2019/276 è così modificato:

(1) il paragrafo 1, primo comma, è così modificato:

(a) "178 715 475 EUR" è sostituito da "160 195 475 EUR";

(b) "985 629 138 EUR" è sostituito da "930 188 138 EUR";

(2) al paragrafo 2, primo comma, le lettere da a) ad e) sono sostituite dalle seguenti:

"(a) 511 468 976 EUR nel 2019;

(b) 242 308 256 EUR nel 2020;

(c) 126 300 853 EUR nel 2021;

(d) 131 990 641 EUR nel 2022;

(e) 78 314 887 EUR nel 2023."

Articolo 2

La presente decisione entra in vigore il giorno della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a […],

Per il Parlamento europeo Per il Consiglio

Il Presidente Il Presidente

 

 

INFORMAZIONI SULL'APPROVAZIONE IN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Approvazione

1.10.2019

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

30

4

3

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Rasmus Andresen, Clotilde Armand, Robert Biedroń, Anna Bonfrisco, Jonathan Bullock, Olivier Chastel, Lefteris Christoforou, David Cormand, José Manuel Fernandes, Eider Gardiazabal Rubial, Valentino Grant, Elisabetta Gualmini, Valerie Hayer, Niclas Herbst, Monika Hohlmeier, John Howarth, Mislav Kolakušić, Joachim Kuhs, Ioannis Lagos, Pierre Larrouturou, Rupert Lowe, Siegfried Mureşan, Jan Olbrycht, Henrik Overgaard Nielsen, Karlo Ressler, Bogdan Rzońca, Nicolae Ştefănuță, Nils Torvalds, Nils Ušakovs, Johan Van Overtveldt, Rainer Wieland, Angelika Winzig

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Damian Boeselager, Dinesh Dhamija, Henrike Hahn, Eva Kaili

Supplenti (art. 209, par. 7) presenti al momento della votazione finale

Sara Cerdas

 


 

VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALE IN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

30

+

ECR

Bogdan Rzońca, Johan Van Overtveldt

NI

Mislav Kolakušić

PPE

Lefteris Christoforou, José Manuel Fernandes, Niclas Herbst, Monika Hohlmeier, Siegfried Mureşan, Jan Olbrycht, Karlo Ressler, Rainer Wieland, Angelika Winzig

RENEW

Clotilde Armand, Olivier Chastel, Dinesh Dhamija, Valerie Hayer, Nils Torvalds, Nicolae Ştefănuță

S&D

Robert Biedroń, Sara Cerdas, Eider Gardiazabal Rubial, Elisabetta Gualmini, John Howarth, Eva Kaili, Pierre Larrouturou, Nils Ušakovs

VERTS/ALES

Rasmus Andresen, Damian Boeselager, David Cormand, Henrike Hahn

 

4

-

NI

Jonathan Bullock, Ioannis Lagos, Rupert Lowe, Henrik Overgaard Nielsen

 

3

0

ID

Anna Bonfrisco, Valentino Grant, Joachim Kuhs

 

Significato dei simboli utilizzati:

+ : favorevoli

- : contrari

0 : astenuti

 

 

[1] GU L 54 del 22.2.2019, pag. 3.

[2] GU L 67 del 7.3.2019.

[3] GU L 347 del 20.12.2013, pag. 884.

[4] GU C 373 del 20.12.2013, pag. 1.

[5] GU L 168 del 7.6.2014, pag. 105.

[6] Decisione (UE) 2019/276 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2018, relativa alla mobilizzazione dello strumento di flessibilità per rafforzare i programmi chiave per la competitività dell'UE e finanziare misure di bilancio immediate per far fronte alle sfide attuali in materia di migrazione, afflusso di rifugiati e minacce alla sicurezza(GU L 54 del 22.2.2019, pag. 3).

[7] GU C 373 del 20.12.2013, pag. 1.

[8] Regolamento (UE, Euratom) n. 1311/2013 del Consiglio, del 2 dicembre 2013, che stabilisce il quadro finanziario pluriennale per il periodo 2014-2020 (GU L 347 del 20.12.2013, pag. 884).

[9] Decisione (UE) 2019/276 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2018, relativa alla mobilizzazione dello strumento di flessibilità per finanziare misure di bilancio immediate per far fronte alle sfide attuali in materia di migrazione, afflusso di rifugiati e minacce alla sicurezza (GU L 54 del 22.2.2019, pag. 3).

Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2019Note legali - Informativa sulla privacy