RACCOMANDAZIONE PER LA SECONDA LETTURA relativa alla posizione del Consiglio in prima lettura in vista dell'adozione del regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il programma Giustizia e abroga il regolamento (UE) n. 1382/2013

    26.4.2021 - (06834/1/2020 – C9‑0138/2021 – 2018/0208(COD)) - ***II

    Commissione giuridica
    Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni
    Relatrici: Heidi Hautala, Katarina Barley
    PR_COD_2app

    Procedura : 2018/0208(COD)
    Ciclo di vita in Aula
    Ciclo del documento :  
    A9-0146/2021
    Testi presentati :
    A9-0146/2021
    Votazioni :
    Testi approvati :

    PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

    sulla posizione del Consiglio in prima lettura in vista dell'adozione del regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il programma Giustizia e abroga il regolamento (UE) n. 1382/2013

    (06834/1/2020 – C9‑0138/2021 – 2018/0208(COD))

    (Procedura legislativa ordinaria: seconda lettura)

    Il Parlamento europeo,

     vista la posizione del Consiglio in prima lettura (06834/1/2020 – C9-0138/2021),

     visto il parere del Comitato economico e sociale europeo del 18 ottobre 2018[1],

     previa consultazione del Comitato delle regioni,

     vista la sua posizione in prima lettura[2] sulla proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2018)0384),

     visto l'articolo 294, paragrafo 7, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

     visto l'accordo provvisorio approvato dalla commissione competente a norma dell'articolo 74, paragrafo 4, del regolamento,

     visto l'articolo 67 del suo regolamento,

     vista la raccomandazione per la seconda lettura della commissione giuridica e della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (A9‑0146/2021),

    1. approva la posizione del Consiglio in prima lettura;

    2. constata che l'atto è adottato in conformità della posizione del Consiglio;

    3. incarica il suo Presidente di firmare l'atto congiuntamente al Presidente del Consiglio, a norma dell'articolo 297, paragrafo 1, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea;

    4. incarica il suo Segretario generale di firmare l'atto, previa verifica che tutte le procedure siano state debitamente espletate, e di procedere, d'intesa con il Segretario generale del Consiglio, a pubblicarlo nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea;

    5. incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai parlamenti nazionali.


    BREVE MOTIVAZIONE

    Il 30 maggio 2018 la Commissione europea ha presentato la proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il programma Giustizia. Il programma persegue tre obiettivi principali:

     - agevolare e sostenere la cooperazione giudiziaria in materia civile e penale e promuovere lo Stato di diritto nonché l'indipendenza e l'imparzialità della magistratura;

    - sostenere e promuovere la formazione giudiziaria, nell'ottica di favorire una comune cultura giuridica, giudiziaria e dello Stato di diritto;

    - agevolare l'accesso effettivo e non discriminatorio alla giustizia per tutti e a mezzi di tutela efficaci, anche per via elettronica (giustizia elettronica).

     

    La promozione dello Stato di diritto beneficerà di un sostegno particolare, e la Commissione riferirà annualmente in merito alla performance del programma e all'uso dei fondi per ciascun obiettivo specifico, comprese le azioni connesse alla promozione della parità di genere.

     

    Il 17 aprile 2019 il Parlamento europeo ha confermato la comprensione comune raggiunta con il Consiglio mediante l'adozione di una risoluzione legislativa (prima lettura).

     

    I negoziati interistituzionali si sono conclusi il 18 dicembre 2020 e, nella riunione del 3 febbraio 2021, il Coreper ha deciso di accettare l'esito di tali negoziati. La commissione giuridica e la commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni hanno proceduto a una votazione di conferma sul pertinente testo di compromesso il 4 febbraio 2021.

     

    Poiché la posizione in prima lettura del Consiglio, adottata il 19 aprile 2021, rispecchia pienamente l'accordo raggiunto nei negoziati interistituzionali all'inizio della seconda lettura, dopo la verifica giuridico-linguistica, i relatori ritengono che il Parlamento europeo dovrebbe approvarla senza modifiche, in modo che il regolamento possa essere adottato celermente ed entrare in vigore quanto prima.

     

     

     


    PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

    Titolo

    Programma Giustizia

    Riferimenti

    06834/1/2020 – C9-0138/2021 – 2018/0208(COD)

    Prima lettura del PE – Numero P

    17.4.2019 T8-0406/2019

    Proposta della Commissione

    COM(2018)0384 - C8-0235/2018

    Commissioni competenti per il merito

     Annuncio in Aula

    JURI

     

    LIBE

     

     

     

    Relatori

     Nomina

    Heidi Hautala

    4.9.2019

    Katarina Barley

    4.9.2019

     

     

    Relatori sostituiti

    Josef Weidenholzer, Heidi Hautala

    Articolo 58 – Procedura con le commissioni congiunte

     Annuncio in Aula

     

     

    5.7.2018

    Esame in commissione

    27.1.2021

     

     

     

    Approvazione

    26.4.2021

     

     

     

    Esito della votazione finale

    +:

    –:

    0:

    60

    14

    2

    Membri titolari presenti al momento della votazione finale

    Magdalena Adamowicz, Konstantinos Arvanitis, Katarina Barley, Pernando Barrena Arza, Pietro Bartolo, Nicolas Bay, Gunnar Beck, Vladimír Bilčík, Vasile Blaga, Ioan-Rareş Bogdan, Patrick Breyer, Saskia Bricmont, Joachim Stanisław Brudziński, Jorge Buxadé Villalba, Damien Carême, Caterina Chinnici, Geoffroy Didier, Anna Júlia Donáth, Lena Düpont, Angel Dzhambazki, Cornelia Ernst, Laura Ferrara, Nicolaus Fest, Ibán García Del Blanco, Jean-Paul Garraud, Esteban González Pons, Maria Grapini, Sylvie Guillaume, Andrzej Halicki, Evin Incir, Sophia in ‘t Veld, Patryk Jaki, Marina Kaljurand, Peter Kofod, Łukasz Kohut, Moritz Körner, Alice Kuhnke, Gilles Lebreton, Jeroen Lenaers, Juan Fernando López Aguilar, Lukas Mandl, Karen Melchior, Nuno Melo, Roberta Metsola, Nadine Morano, Javier Moreno Sánchez, Maite Pagazaurtundúa, Jiří Pospíšil, Emil Radev, Terry Reintke, Diana Riba i Giner, Ralf Seekatz, Stéphane Séjourné, Sara Skyttedal, Martin Sonneborn, Raffaele Stancanelli, Tineke Strik, Ramona Strugariu, Annalisa Tardino, Tomas Tobé, Marie Toussaint, Dragoş Tudorache, Tom Vandendriessche, Adrián Vázquez Lázara, Bettina Vollath, Axel Voss, Jadwiga Wiśniewska, Tiemo Wölken, Lara Wolters, Javier Zarzalejos

    Supplenti presenti al momento della votazione finale

    Heidi Hautala, Emmanuel Maurel, Jan-Christoph Oetjen, Anne-Sophie Pelletier, Rob Rooken, Isabel Santos

    Deposito

    27.4.2021

     


    VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALE IN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

    60

    +

    PPE

    Magdalena Adamowicz, Vladimír Bilčík, Vasile Blaga, Ioan-Rareş Bogdan, Geoffroy Didier, Lena Düpont, Esteban González Pons, Andrzej Halicki, Jeroen Lenaers, Lukas Mandl, Nuno Melo, Roberta Metsola, Nadine Morano, Emil Radev, Ralf Seekatz, Sara Skyttedal, Tomas Tobé, Axel Voss, Javier Zarzalejos

    S&D

    Katarina Barley, Pietro Bartolo, Caterina Chinnici, Ibán García Del Blanco, Maria Grapini, Sylvie Guillaume, Evin Incir, Marina Kaljurand, Łukasz Kohut, Juan Fernando López Aguilar, Javier Moreno Sánchez, Isabel Santos, Bettina Vollath, Tiemo Wölken, Lara Wolters

    Renew

    Anna Júlia Donáth, Pascal Durand, Sophia in 't Veld, Moritz Körner, Karen Melchior, Jan-Christoph Oetjen, Maite Pagazaurtundúa, Stéphane Séjourné, Ramona Strugariu, Dragoş Tudorache, Adrián Vázquez Lázara

    Verts/ALE

    Patrick Breyer, Saskia Bricmont, Damien Carême, Heidi Hautala, Alice Kuhnke, Terry Reintke, Diana Riba i Giner, Tineke Strik, Marie Toussaint

    The Left

    Konstantinos Arvanitis, Pernando Barrena Arza, Cornelia Ernst, Anne-Sophie Pelletier

    NI

    Laura Ferrara, Martin Sonneborn

     

    14

    -

    ID

    Nicolas Bay, Gunnar Beck, Nicolaus Fest, Jean-Paul Garraud, Gilles Lebreton, Tom Vandendriessche

    ECR

    Joachim Stanisław Brudziński, Jorge Buxadé Villalba, Angel Dzhambazki, Patryk Jaki, Rob Rooken, Raffaele Stancanelli, Jadwiga Wiśniewska

    Left

    Emmanuel Maurel

     

    2

    0

    NI

    Peter Kofod, Annalisa Tardino

     

    Significato dei simboli utilizzati:

    + : favorevoli

    - : contrari

    0 : astenuti

     

     

    Ultimo aggiornamento: 28 aprile 2021
    Note legali - Informativa sulla privacy