Proposta di risoluzione - B6-0421/2008Proposta di risoluzione
B6-0421/2008

PROPOSTA DI RACCOMANDAZIONE DESTINATA AL CONSIGLIO

11.9.2008

presentata a norma dell'articolo 114, paragrafo 1, del regolamento
da Annemie Neyts-Uyttebroeck a nome del gruppo ALDE e
Angelika Beer a nome del gruppo Verts/ALE
sulla non proliferazione e sul futuro del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari

B6‑0421/2008

Raccomandazione del Parlamento europeo destinata al Consiglio sulla non proliferazione e sul futuro del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari

Il Parlamento europeo,

–  viste le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite 1540 (2004) e 1673 (2006) sulla non proliferazione delle armi di distruzione di massa (WDM);

–  vista l'attuazione della strategia europea di sicurezza e in particolare della strategia UE contro la proliferazione delle armi di distruzione di massa adottata dal Consiglio europeo il 12 dicembre 2003;

–  viste le sue precedenti risoluzioni sul Trattato di non proliferazione delle armi nucleari,

A.  sottolineando il consenso all'interno dell'Unione europea sul rafforzamento e il sostegno al Trattato di non proliferazione delle armi nucleari nel periodo fino alla prossima conferenza del 2010 per il riesame del Trattato stesso;

B.  considerando che, vista la crescente minaccia di un'erosione del regime di non proliferazione, è vitale ricreare un consenso internazionale sulla necessità urgente del disarmo nucleare;

1.  si rivolge al Consiglio facendogli le seguenti raccomandazioni:

  • a)di impegnarsi contribuendo in modo proattivo alle attività di preparazione della

       conferenza di riesame del 2010 del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari;

b)  di concepire una strategia sul modo di rafforzare il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari lavorando in stretta cooperazione con i partner non UE all'interno della NATO;

  • c)di avviare la costituzione della Convenzione sulle armi nucleari che incorpori e rafforzi gli strumenti esistenti per il disarmo e la non proliferazione, ad inclusione del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, del Trattato per il divieto assoluto di test nucleari e dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica, nonché delle proposte di Trattato perché cessi la produzione di materiale fissili e dei trattati regionali e continentali sulle zone prive di armi nucleari;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente raccomandazione al Consiglio e, per conoscenza, alla Commissione, agli Stati membri, alle Nazioni Unite e ai parlamenti degli Stati parte del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari.