PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 150kWORD 58k
20.1.2016
PE576.625v01-00
 
B8-0259/2016

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


su una gestione venatoria popolare, sostenibile e rispettosa


Dominique Bilde, Philippe Loiseau, Edouard Ferrand, Marie-Christine Boutonnet, Mireille D'Ornano

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo su una gestione venatoria popolare, sostenibile e rispettosa  
B8‑0259/2016

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che i cacciatori sono 7 milioni in Europa e 1,3 milioni in Francia, distribuiti tra 70 000 associazioni venatorie che generano 23 000 posti di lavoro e 2,3 miliardi di euro di flussi finanziari in Francia e più di 16 miliardi in Europa;

B.  considerando l'importante ruolo dei cacciatori nella regolazione della biodiversità e manutenzione delle foreste;

C.  considerando che la caccia è un importante strumento di integrazione sociale che consente un collegamento con le zone rurali e una migliore comprensione degli ecosistemi, in particolare per le generazioni future;

D.  considerando gli studi condotti da istituti come l'Istituto scientifico del Nord Est Atlantico;

1.  chiede alla Commissione di permettere agli Stati membri di gestire a livello nazionale le date di apertura e di chiusura della caccia o, in alternativa, di avviare una modifica o un chiarimento della direttiva «uccelli» al fine di ripristinare le date di apertura e di chiusura tradizionali per la caccia agli uccelli migratori (dal 14 luglio al 28 febbraio);

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione alla Commissione, al Consiglio e agli Stati membri.

Avvertenza legale - Informativa sulla privacy