PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 149kWORD 59k
8.3.2016
PE579.849v01-00
 
B8-0435/2016

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sulla cooperazione contro le frodi alimentari e l'"Italian sounding"


Gianluca Buonanno

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sulla cooperazione contro le frodi alimentari e l'"Italian sounding"  
B8‑0435/2016

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che, nonostante l'integrità della maggior parte delle industrie alimentari e il loro impegno per garantire la protezione della salute dei consumatori e per ottenere la loro fiducia, negli ultimi tempi l'argomento delle frodi alimentari continua a guadagnare posizioni di rilievo nell'attenzione pubblica;

B.  considerando che, tra tutte, il fenomeno del cosiddetto "Italian sounding", cioè il richiamo nella denominazione o nella casa di produzione a un determinato prodotto alimentare italiano, causa danni all'Italia per decine di miliardi di euro ogni anno e induce in errore il consumatore, costituendo una vera e propria truffa;

C.  considerando che non è stato ancora adottato un vero e proprio programma per colpire la frode alimentare rappresentata dall'"Italian sounding";

D.  considerando che risulta essere sempre più urgente un nuovo piano d'azione che affronti le carenze del sistema commerciale e che ristabilisca la fiducia tra consumatori e i partner commerciali, attraverso un rafforzamento dei controlli contro le attività fraudolente;

1.  invita la Commissione a varare una normativa efficace, intesa a combattere questo fenomeno.

Avvertenza legale - Informativa sulla privacy