Procedura : 2016/3004(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : B8-1304/2016

Testi presentati :

B8-1304/2016

Discussioni :

Votazioni :

PV 01/12/2016 - 6.9
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :


PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 287kWORD 50k
24.11.2016
PE593.741v01-00
 
B8-1304/2016

presentata a norma dell'articolo 108, paragrafo 6, del regolamento


sulla richiesta di un parere della Corte di giustizia circa la compatibilità con i trattati del proposto accordo tra gli Stati Uniti d'America e l'Unione europea sulla protezione delle informazioni personali a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati (2016/3004(RSP))


Cornelia Ernst, Marina Albiol Guzmán, Kateřina Konečná, Stelios Kouloglou a nome del gruppo GUE/NGL

Risoluzione del Parlamento europeo sulla richiesta di un parere della Corte di giustizia circa la compatibilità con i trattati del proposto accordo tra gli Stati Uniti d'America e l'Unione europea sulla protezione delle informazioni personali a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati (2016/3004(RSP))  
B8-1304/2016

Il Parlamento europeo,

–  vista la proposta di decisione del Consiglio relativa alla conclusione, a nome dell'Unione europea, di un accordo tra gli Stati Uniti d'America e l'Unione europea sulla protezione delle informazioni personali a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati,

–  visto l'articolo 218, paragrafo 11, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE),

–  visto il suo parere giuridico del 14 gennaio 2016,

–  visto il parere 1/2016 del Garante europeo della protezione dei dati, del 12 febbraio 2016, in merito all'accordo tra gli Stati Uniti d'America e l'Unione europea sulla protezione delle informazioni personali a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimenti di reati(1),

–  vista la dichiarazione del gruppo di lavoro "Articolo 29" sull'accordo quadro UE-USA(2),

–  visti l'articolo 16 TFUE nonché gli articoli 7 e 8 e l'articolo 52, paragrafo 1, della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea,

–  vista la sentenza della Corte di giustizia del 6 ottobre 2015 nella causa Schrems/Data Protection Commissioner, che annulla la decisione "Approdo sicuro"(3),

–  viste le conclusioni dell'avvocato generale della Corte di giustizia dell'Unione europea, dell'8 settembre 2016, sull'accordo tra il Canada e l'Unione europea sul trasferimento e sul trattamento dei dati del codice di prenotazione (PNR)(4),

–  vista la sentenza della Corte di giustizia del 9 marzo 2010 nella causa Commissione europea/Repubblica federale di Germania(5),

–  visto l'articolo 108, paragrafo 6, del suo regolamento,

A.  considerando che, il 3 dicembre 2010, il Consiglio ha adottato una decisione in cui autorizza la Commissione ad avviare i negoziati per un accordo tra l'Unione europea e gli Stati Uniti sulla protezione dei dati personali trasferiti e trattati al fine di prevenire, individuare, indagare e reprimere i reati, compreso il terrorismo, nel quadro della cooperazione di polizia e della cooperazione giudiziaria in materia penale (in appresso "accordo quadro");

B.  considerando che il testo dell'accordo è stato siglato l'8 settembre 2015;

C.  considerando che il Garante europeo della protezione dei dati e il gruppo di lavoro "Articolo 29" hanno sollevato riserve sulla compatibilità dell'accordo quadro con la Carta e con la legislazione secondaria dell'UE in materia di protezione dei dati, in particolare per quanto riguarda il diritto di proporre un ricorso giurisdizionale, l'accesso dei servizi di contrasto, la limitazione dei diritti di accesso del soggetto dei dati e i periodi di conservazione dei dati;

D.  considerando che, secondo il Garante europeo della protezione dei dati, vi è motivo di temere che le autorità di controllo della protezione dei dati (APD) negli Stati Uniti non soddisfino i requisiti della Corte di giustizia di essere pienamente indipendenti e dotate di poteri effettivi d'intervento, in quanto è dubbio se tali APD sarebbero in grado di bloccare il trasferimento di dati personali se questi non fossero conformi alla legislazione dell'UE in materia di protezione dei dati;

E.  considerando che la legge statunitense sul diritto di ricorso giurisdizionale non annulla le esenzioni esistenti ai diritti degli interessati che alcuni sistemi di registrazione dei dati statunitensi possono prevedere a norma della legge statunitense sulla privacy, com'è il caso dei dati PNR;

F.  considerando che il Servizio giuridico del Parlamento ha osservato che l'accordo quadro UE-USA (e, specificamente, l'articolo 5, paragrafo 3) costituirebbe una specie di decisione di adeguatezza, creando una presunzione di conformità de iure degli Stati Uniti rispetto alle norme di protezione dei dati dell'UE e, potenzialmente, minando una reale conformità con la legislazione dell'UE in materia di protezione dei dati;

1.  ritiene che vi sia incertezza giuridica quanto alla compatibilità del progetto di accordo con le disposizioni dei trattati (articolo 16 TFUE) e della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea (articoli 7 e 8, e articolo 52, paragrafo 1) relativamente al diritto degli individui alla protezione dei dati di carattere personale e articolo 47 relativamente alla disponibilità di un ricorso giurisdizionale effettivo;

2.  decide di chiedere alla Corte di giustizia un parere circa la compatibilità dell'accordo previsto con i trattati;

3.  incarica il suo Presidente di prendere le misure necessarie per ottenere il parere della Corte di giustizia e di trasmettere la presente risoluzione, per conoscenza, al Consiglio e alla Commissione.

(1)

https://secure.edps.europa.eu/EDPSWEB/webdav/site/mySite/shared/Documents/Consultation/Opinions/2016/16-02-12_EU-US_Umbrella_Agreement_EN.pdf

(2)

http://ec.europa.eu/justice/data-protection/article-29/press-material/press-release/art29_press_material/2016/20161026_statement_of_the_wp29_on_the_eu_umbrella_agreement_en.pdf

(3)

http://curia.europa.eu/juris/document/document.jsf?docid=169195&doclang=en

(4)

http://curia.europa.eu/jcms/upload/docs/application/pdf/2016-09/cp160089en.pdf

(5)

http://curia.europa.eu/juris/document/document.jsf?text=&docid=79752&pageIndex=0&doclang=en&mode=lst&dir=&occ=first&part=1&cid=1878268

Avvertenza legale - Informativa sulla privacy