PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 154kWORD 47k
20.12.2016
PE596.675v01-00
 
B8-1405/2016

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sulla resistenza agli antibiotici e il trattamento della Neisseria gonorrhoeae


Mireille D'Ornano

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sulla resistenza agli antibiotici e il trattamento della Neisseria gonorrhoeae  
B8-1405/2016

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 158 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che la gonorrea colpisce ogni anno 78 milioni di persone e che tra il 2008 e il 2014 la sua incidenza nello Spazio economico europeo è passata da 8 a 20 casi per 100 000 abitanti;

B.  considerando che la gonorrea può provocare l'infertilità e aumenta di due o tre volte il rischio d'infezione da HIV;

C.  considerando che i trattamenti antibiotici contro la gonorrea sono efficaci in circa il 95 % dei casi, sebbene siano stati segnalati casi di antibiotico-resistenza in 36 paesi; che l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ritiene che la resistenza agli antibiotici rappresenti uno dei principali problemi di salute pubblica;

D.  considerando che, nella sua relazione per il 2014, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) ha raccomandato in particolare il ceftriaxone e l'azitromicina, nonostante l'aumento dell'antibiotico-resistenza;

1.  invita la Commissione europea, attraverso l'ECDC, ad aggiornare le sue raccomandazioni sulla gonorrea basandosi su quelle dell'OMS del 2016 e a monitorare più attentamente il fenomeno della resistenza agli antibiotici;

2.  esorta gli Stati membri ad aggiornare le loro raccomandazioni in funzione dei casi di antibiotico-resistenza segnalati dalle autorità sanitarie.

Avvertenza legale - Informativa sulla privacy