PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 155kWORD 50k
29.10.2018
PE624.210v01-00
 
B8-0513/2018

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sul bilancio dell'Unione europea in materia di sicurezza


Dominique Martin

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sul bilancio dell'Unione europea in materia di sicurezza  
B8‑0513/2018

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che il bilancio del Parlamento è stimato a 1,90 miliardi di EUR all'anno e quello dell'Unione europea a 1 100 miliardi su 7 anni(1);

B.  considerando che il quadro finanziario per il periodo 2021-2027 propone di suddividere la dotazione assegnando 2,2 miliardi(2) alla sicurezza interna e 100 miliardi(3) alla politica di vicinato (!);

C.  considerando, in altre parole, che l'Unione europea sembra avere come priorità le buone relazioni con l'Ucraina anziché la sicurezza dei cittadini francesi ed europei, nonostante l'onnipresente rischio terroristico;

D.  considerando che non mancano esempi grotteschi, quali i 200 milioni di EUR versati al Marocco, quando lo stesso re dispone di un patrimonio personale del valore stimato di 6 miliardi di USD;

1.  invita la Commissione a riequilibrare tale ripartizione dei fondi, affinché il bilancio destinato alla sicurezza interna sia più elevato;

2.  chiede alla Commissione che le risorse destinate alla sicurezza siano superiori a quelle assegnate alla politica di vicinato(4).

 

(1)

1 134 583 milioni di EUR in impegni e 1 104 805 milioni di EUR in pagamenti.

(2)

http://www.europarl.europa.eu/RegData/etudes/IDAN/2018/625148/EPRS_IDA(2018)625148_EN.pdf

(3)

Non vengono tenuti in considerazione gli aiuti umanitari, ai quali siamo favorevoli (principio di solidarietà).

(4)

Contrariamente alle attuali percentuali: 2,1 % per la difesa e la sicurezza e 9,6 % per la politica di vicinato!

Ultimo aggiornamento: 20 novembre 2018Note legali - Informativa sulla privacy