<Date>{25/08/2019}25.8.2019</Date>
<NoDocSe>B9‑0035/2019</NoDocSe>
PDF 118kWORD 48k

<TitreType>PROPOSTA DI RISOLUZIONE</TitreType>

<TitreRecueil>presentata a norma dell'articolo 143 del regolamento</TitreRecueil>


<Titre>sugli affidi illeciti di minori</Titre>


<Depute>Luisa Regimenti</Depute>


B9‑0035/2019

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sugli affidi illeciti di minori

Il Parlamento europeo,

 visto l'articolo 143 del suo regolamento,

A. considerando che l'affido è un intervento temporaneo di aiuto e sostegno a minori privi di un ambiente familiare idoneo alla crescita;

 

B. considerando che gli strumenti internazionali a tutela del bambino si informano al principio del superiore interesse del minore, e che la tutela dell'infanzia è uno degli obiettivi dell'Unione Europea;

 

C. considerando che, come recentemente riscontrato in Italia (vedasi il "caso Bibbiano"), le inadeguatezze nazionali dei sistemi di monitoraggio degli affidi e la presenza di interessi economici rischiano di prevalere su tale superiore interesse;

 

D. considerando che risulta indispensabile il potenziamento degli uffici giudiziari dedicati e di una giustizia a misura di minore;

 

E. considerando che è doveroso limitare un'eccessiva discrezionalità degli operatori del settore e istituire controlli sulle procedure di affido dei minori attraverso figure professionali qualificate;

 

1. invita la Commissione a mettere in atto tutte le possibili misure di contrasto a ogni forma di speculazione sulle procedure di affido;

 

2. invita la Commissione a stabilire uno "standard europeo" di riferimento in materia di affidi, volto a tutelare i minori in Europa, riconoscendo loro un maggiore diritto di difesa e a incoraggiare gli Stati Membri ad aumentare i controlli su tutto il procedimento.

Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2019Avvertenza legale - Informativa sulla privacy