<Date>{15/04/2020}15.4.2020</Date>
<NoDocSe>B9-0151/2020</NoDocSe>
PDF 120kWORD 41k

<TitreType>PROPOSTA DI RISOLUZIONE</TitreType>

<TitreRecueil>presentata a norma dell'articolo 143 del regolamento</TitreRecueil>


<Titre>sulla difesa dell'assenza di limitazioni nell'utilizzo del contante</Titre>


<Depute>Christine Anderson, Gunnar Beck</Depute>


B9-0151/2020

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sulla difesa dell'assenza di limitazioni nell'utilizzo del contante

Il Parlamento europeo,

 visto l'articolo 3, paragrafo 4, TUE,

 visti gli articoli 127 e 133 TFUE,

 vista l'attuale pandemia da coronavirus,

 visto l'articolo 143 del suo regolamento,

A. considerando che, attualmente, le imprese preferiscono i pagamenti con carta di credito rispetto ai pagamenti in contante, adducendo a motivazione il fatto che in questo modo si ridurrebbe il rischio di contagio;

B. considerando che, a norma dell'articolo 127, paragrafo 2, quarto trattino, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea, occorre promuovere il regolare funzionamento dei sistemi di pagamento;

C. considerando che le misure volte a contenere la pandemia hanno già causato una notevole perdita di fatturato agli esercizi del commercio al dettaglio e che è opportuno evitare ulteriori effetti deterrenti dovuti all'introduzione di limitazioni quanto alle forme di pagamento;

1. mette in guardia dal rischio che i cittadini perdano fiducia nell'uso del contante;

2. precisa che, in base a un recente studio dei servizi di ricerca del Parlamento europeo (EPRS), l'utilizzo dei terminali POS non è più igienico dell'utilizzo del contante;

3. sottolinea che non è opportuno raccomandare l'uso di carte di pagamento e di credito anziché del denaro contante;

4. ritiene pertanto che nella promozione del regolare funzionamento dei sistemi di pagamento rientri l'accettazione incondizionata del denaro contante;

5. invita gli Stati membri a non permettere che, con il pretesto dell'epidemia da coronavirus, si impongano limitazioni ai pagamenti in denaro contante.

 

Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2020Avvertenza legale - Informativa sulla privacy