Proposta di risoluzione - B9-0475/2021Proposta di risoluzione
B9-0475/2021

PROPOSTA DI RISOLUZIONE sull'istituzione di un Fondo europeo di risarcimento per le vittime dei "vaccini contro la COVID-19"

23.9.2021

presentata a norma dell'articolo 143 del regolamento
– Comirnaty (Pfizer, BioNTech)
– Vaccino COVID-19 Janssen
– Spikevax (vaccino Moderna)
– Vaxzevria (vaccino AstraZeneca)

Virginie Joron

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sull'istituzione di un Fondo europeo di risarcimento per le vittime dei "vaccini contro la COVID-19"

Il Parlamento europeo,

 visto l'articolo 143 del suo regolamento,

A. considerando che l'Agenzia europea per i medicinali ha già registrato circa un milione di casi di reazioni avverse a seguito della somministrazione di vaccini contro la COVID-19:

 435 779 per il vaccino Pfizer BioNTech,

 373 285 per il vaccino AstraZeneca,

 117 243 per il vaccino Moderna,

 27 694 per il vaccino Janssen[1];

B. considerando che tali reazioni avverse sono talvolta gravi; che, ad esempio, circa 75 000 persone avrebbero subito gravi effetti neurologici dopo il vaccino Pfizer;

C. considerando che l'Agenzia europea per i medicinali afferma che i vaccini contro la COVID-19 hanno avuto un esito mortale per circa 5 000 persone nell'UE:

 4 198 per il vaccino Pfizer[2],

 1 053 per il vaccino AstraZeneca,

 392 per il vaccino Moderna,

 138 per il vaccino Janssen;

D. considerando che la Commissione europea ha negoziato i contratti di acquisto e non ha auspicato che i laboratori farmaceutici fossero soggetti a responsabilità; che i deputati al Parlamento europeo non hanno avuto accesso ai contratti durante i negoziati;

1. chiede alla Commissione di istituire un fondo di risarcimento per le vittime dei vaccini contro la COVID-19;

2. incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione alla Commissione, al Consiglio e agli Stati membri.

Ultimo aggiornamento: 13 ottobre 2021
Note legali - Informativa sulla privacy