<Date>{03/11/2021}3.11.2021</Date>
<NoDocSe>B9-0547/2021</NoDocSe>
PDF 124kWORD 41k

<TitreType>PROPOSTA DI RISOLUZIONE</TitreType>

<TitreRecueil>presentata a norma dell'articolo 143 del regolamento</TitreRecueil>


<Titre>sullo screening  possibili reazioni allergiche imputabili ai vaccini contro la COVID-19</Titre>


<Depute>Viktor Uspaskich</Depute>


B9-0547/2021

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sullo screening delle possibili reazioni allergiche imputabili ai vaccini contro la COVID-19

Il Parlamento europeo,

 visti gli articoli 6 e 9 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

 visto l'articolo 143 del suo regolamento,

A. considerando che nel contesto della vaccinazione non viene effettuata nessuna analisi dei possibili effetti collaterali del vaccino contro la COVID-19;

B. considerando che l'Agenzia europea per i medicinali ha stabilito un nesso tra i vaccini contro la COVID-19 e l'aumento dei casi di miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) a seguito dei vaccini a RNA messaggero contro la COVID-19;

C. considerando che è noto che negli Stati Uniti alcune persone hanno sviluppato la sindrome di Guillain-Barré, patologia autoimmune che attacca i nervi e provoca paralisi, dopo aver ricevuto il vaccino Janssen contro la COVID-19;

D. considerando che, sebbene i vaccini contro la COVID-19 abbiano anche altri effetti collaterali, le persone sono comunque costrette a vaccinarsi;

1. invita la Commissione a garantire che siano condotte analisi prima della vaccinazione e che ai vaccinandi venga rilasciato un certificato attestante che il vaccino contro la COVID-19 non nuocerà alla loro salute.

 

Ultimo aggiornamento: 29 novembre 2021Note legali - Informativa sulla privacy