Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 12 gennaio 2005 - Strasburgo Edizione GU

Dichiarazioni di voto
MPphoto
 
 

  Carlotti (PSE) , per iscritto.(FR) Mi congratulo per i progressi realizzati dal Trattato costituzionale in materia di sviluppo e solidarietà internazionale, il cui principio è inserito tra i valori fondamentali dell’Unione.

Questo Trattato comprende, per la prima volta, un capitolo specifico sulla cooperazione con i paesi terzi e sull’aiuto umanitario.

Nel capitolo si evidenziano gli obiettivi specifici di questa politica, che sono l’eradicazione della povertà, la promozione della salute e la lotta contro le malattie trasmissibili. Si attribuisce priorità ai diritti del bambino e si introducono numerose innovazioni nell’ambito dei diritti delle donne e del loro ruolo decisivo per lo sviluppo.

L’Unione europea ha raggiunto, pertanto, una tappa importante riconoscendo nel suo Trattato costituzionale che la solidarietà non può limitarsi al proprio territorio e ai propri cittadini, ma deve estendersi oltre le proprie frontiere.

Non manca, ovviamente, occasione di rammarico da parte mia, in particolare per l’assenza di riferimenti ai “beni pubblici globali” su cui avevo avanzato talune proposte.

Tuttavia, insieme ai colleghi socialisti conto di portare avanti la sfida per realizzare e mettere in pratica ciò che non siamo riusciti a inserire nel testo del Trattato.

 
Note legali - Informativa sulla privacy