Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Ciclo di vita in Aula
Ciclo dei documenti :

Testi presentati :

RC-B6-0190/2007

Discussioni :

PV 09/05/2007 - 12
PV 09/05/2007 - 13
CRE 09/05/2007 - 12
CRE 09/05/2007 - 13

Votazioni :

PV 10/05/2007 - 7.7
CRE 10/05/2007 - 7.7
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P6_TA(2007)0178

Resoconto integrale delle discussioni
Giovedì 10 maggio 2007 - Bruxelles Edizione GU

7.7. Vertice UE/Russia (votazione)
PV
  

– Proposta di risoluzione RC-B6-0190/2007

 
  
  

Prima della votazione

 
  
MPphoto
 
 

  Presidente. – Desidero informarvi che il gruppo dell’Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa si è ritirato dalla proposta di risoluzione comune.

 
  
  

Prima della votazione sul paragrafo 2

 
  
MPphoto
 
 

  Charles Tannock (PPE-DE).(EN) Signor Presidente, vorrei presentare il seguente emendamento orale, a nome del gruppo PPE-DE. “Sottolinea l’importanza di rafforzare l’unità e la solidarietà fra gli Stati membri dell’Unione europea nelle relazioni con la Russia; si compiace pertanto della linea comune adottata dall’Unione europea nei negoziati con Mosca sulla revoca del divieto applicato dalla Russia sulle importazioni di prodotti agricoli polacchi;”.

 
  
  

(Il Parlamento accoglie l’emendamento orale)

Prima della votazione sull’emendamento n. 11

 
  
MPphoto
 
 

  Daniel Cohn-Bendit (Verts/ALE).(FR) Onorevoli colleghi, alla luce della discussione che abbiamo svolto ieri, nel testo:

(EN) “Invita l’Unione europea a dimostrare solidarietà all’Estonia nel contesto dei recenti eventi di Tallinn;”

(FR) Laddove compare Tallinn, vorremmo sostituire questa espressione con:

(EN) “nel contesto dei recenti eventi di Mosca”. Il problema principale è stato il modo in cui gli eventi sono stati gestiti a Mosca, più che a Tallinn, e preferiremmo quindi che nel testo si affermasse “eventi di Mosca”, in quanto ci sembra più appropriato.

 
  
  

(Il Parlamento respinge l’emendamento orale)

 
  
MPphoto
 
 

  Bart Staes (Verts/ALE).(NL) Signor Presidente, onorevoli colleghi, a nome del gruppo Verde/Alleanza libera europea, vorrei proporre, tramite un emendamento orale, una formulazione migliore e più corretta della seconda parte del paragrafo 11, che sarebbe la seguente: “in particolare attraverso un rafforzamento del dialogo sull’Ucraina e la Bielorussia e sforzi congiunti per giungere finalmente a una soluzione dei conflitti congelati in Moldova e nel Caucaso meridionale”. L’espressione “Nagorno-Karabakh e Georgia” sarebbe quindi eliminata e sostituita con “in Moldova e nel Caucaso meridionale”.

 
  
  

(Il Parlamento respinge l’emendamento orale)

 
Note legali - Informativa sulla privacy