Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Giovedì 27 settembre 2007 - Strasburgo Edizione GU

Dichiarazioni di voto
MPphoto
 
 

Testo presentato : RC-B6-0362/2007

  Marie-Arlette Carlotti (PSE), per iscritto. – (FR) Sono lieta dell’impegno del Parlamento europeo a favore dello spiegamento di una forza europea in Ciad e nella Repubblica centrafricana per porre fine alle violenze ai danni delle popolazioni civili e instaurare le condizioni per il ritorno volontario di centinaia di migliaia di profughi e di sfollati. In effetti, già oggi il conflitto nel Darfur non conosce più frontiere. Ma un domani, quando la forza mista ONU-Unione africana verrà dispiegata, il contagio verso i paesi limitrofi potrebbe divenire incontrollabile!

E’ per questo che tale forza europea è indispensabile per contribuire a creare condizioni di sicurezza e favorire il processo di riconciliazione nella regione. Tuttavia, essa non darà frutti a meno che tutte le parti in causa “non stiano al gioco” della pace. Per questo occorre rispettare almeno due condizioni sulle quali ho voluto insistere nell’elaborare questa risoluzione. Innanzi tutto, un’assoluta neutralità e imparzialità. Secondariamente, un equilibrio nella composizione delle forze dispiegate: la Francia non deve cercare di “tirare le fila”. L’atteggiamento di Nicolas Sarkozy dà adito a dubbi in tal senso.

Insieme ai socialisti francesi del Parlamento europeo, sarò particolarmente vigile per far prevalere l’interesse dell’Africa e dell’Europa rispetto all’“orticello privato” dei francesi.

 
Note legali - Informativa sulla privacy