Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2008/0051(CNS)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A6-0417/2008

Testi presentati :

A6-0417/2008

Discussioni :

PV 17/11/2008 - 23
CRE 17/11/2008 - 23

Votazioni :

PV 18/11/2008 - 7.14
CRE 18/11/2008 - 7.14
Dichiarazioni di voto
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P6_TA(2008)0541

Discussioni
Martedì 18 novembre 2008 - Strasburgo Edizione GU

7.14. Regime generale delle accise (A6-0417/2008, Astrid Lulling) (votazione)
PV
  

- Prima della votazione sulla proposta modificata:

 
  
MPphoto
 

  Astrid Lulling, relatore. – (FR) Signor Presidente, chiederei ai deputati che non intendono ritornare all’epoca antecedente al 1992, vale a dire alla creazione del mercato comune, di votare contro la relazione perché è vergognoso ciò che il Parlamento fa con i voti che riceve.

La relazione crea una gran confusione: sanità, imposizione fiscale e così via. Votate contro la relazione; così facendo, voterete a favore della Commissione che ha formulato una proposta corretta.

(Applausi a destra)

 
  
MPphoto
 

  Presidente. − L’opinione della relatrice onorevole Lulling mi pare che sia chiara, al di là che possa essere o meno condivisibile. Procediamo al voto sull’intera proposta così come emendata per appello nominale.

 
  
MPphoto
 

  Elisa Ferreira (PSE).(PT) Signor Presidente, vorrei protestare contro la dichiarazione rilasciata dall’onorevole Lulling che tenta di condizionare il voto dei deputati in Aula. E’ del tutto fuori luogo.

Per noi l’interpretazione data non è condivisibile. E’ soltanto in questo senso che chiederei ai colleghi, che sanno di che cosa si tratta, sanno che stiamo difendendo altri interessi, vale a dire interessi di sanità pubblica e interessi di cittadini e paesi, di votare a favore della relazione.

(Applausi a sinistra)

 
  
MPphoto
 

  Presidente. − Vorrei ricordare ai colleghi che a questo punto della discussione della procedura di voto non è previsto il dibattito. La relatrice ha il diritto, ai sensi del regolamento, di esprimere la propria opinione e quindi le ho accordato ovviamente questo diritto, non sapevo se l’ulteriore richiesta di intervento fosse per ragioni regolamentari. Io prego tutti i colleghi di scusarmi, ma vi sono altre richieste di intervento e io penserei di non dar luogo a queste per continuare la sessione di voto.

 
Note legali - Informativa sulla privacy