Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 20 gennaio 2010 - Strasburgo Edizione GU

6.1. Elezione del Mediatore europeo (votazione)
PV
MPphoto
 

  Margot Wallström, vicepresidente della Commissione. – (EN) Signor Presidente, desidero innanzi tutto congratularmi con Nikiforos Diamandouros per la sua elezione a Mediatore europeo.

Come sottolineato dallo stesso Diamandouros nella sua relazione dell’anno scorso, l’obiettivo essenziale è quello di fare in modo che i cittadini abbiano fiducia nell’Unione europea, un concetto facilmente condivisibile da tutti. E’ nostro compito contribuire a tal fine sia collettivamente, come istituzione, che individualmente.

Le relazioni tra la Commissione e il Mediatore sono sempre state molto positive e costruttive e ritengo che oggi tale cooperazione sia divenuta ancora più agevole e proficua.

Le inchieste condotte dal Mediatore e dai suoi collaboratori hanno sicuramente contribuito a sviluppare e a rafforzare la cultura del servizio all’interno della Commissione. Le osservazioni critiche avanzate ci hanno consentito di trarre conclusioni molto utili e abbiamo riscontrato una maggior volontà di trovare soluzioni amichevoli. Si dovrà proseguire su questa strada e so che la Commissione continuerà a seguire da vicino le attività del Mediatore e ad accoglierne le proposte.

I prossimi anni porranno nuove e interessanti sfide al Mediatore: penso naturalmente alle nuove possibilità offerte dal trattato di Lisbona. Come sapete, il diritto a una buona amministrazione è sancito dalla Carta dei diritti fondamentali.

Sono certa che il Mediatore contribuirà in misura sempre maggiore al rafforzamento della democrazia in Europa. Gli strumenti che egli dovrà utilizzare a tal fine sono la trasparenza e le istituzioni intese come enti al servizio dei cittadini, e noi tutti abbiamo la responsabilità di sostenerlo nel suo lavoro.

Mi congratulo quindi nuovamente con lei per la sua nomina e le faccio i miei migliori auguri per gli importanti compiti che aspettano noi tutti in futuro.

 
Note legali - Informativa sulla privacy