Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 8 settembre 2010 - Strasburgo Edizione GU

Dichiarazioni di voto
MPphoto
 
 

Testo presentato : A7-0235/2010

  Robert Rochefort (ALDE), per iscritto. (FR) In una fase in cui non si è ancora interamente sentito il pieno impatto della crisi economica sui tassi di disoccupazione, è essenziale mettere in campo un’ambiziosa strategia europea in materia di occupazione.

Condivido l’obiettivo fissato dal Consiglio di portare il tasso di occupazione al 75 per cento della popolazione europea da qui al 2020, ma si deve fare di più. Si potrebbe, ad esempio, fissare un obiettivo per l’aumento del tasso di occupazione fra i gruppi più vulnerabili, quali i giovani fra i 15 e i 25 anni, i lavoratori anziani, le donne attive non qualificate o i disabili. Si potrebbe altresì ridurre ulteriormente il tasso di abbandono scolastico e portarlo a meno del 10 per cento.

Ritengo inoltre che il difficoltoso inserimento nel mercato del lavoro dei disoccupati di lungo periodo esiga l’adozione di politiche specifiche ed esorto il Consiglio a dotarsi di mezzi per ridurre questa forma di disoccupazione di almeno il 10 per cento nel prossimo decennio. Per farlo, come suggerisce l’onorevole Őry nella sua relazione, almeno il 25 per cento di tutti i disoccupati di lungo periodo dovrebbero partecipare a qualche azione attiva di inserimento nel mercato del lavoro sotto forma di corsi di formazione e istruzione avanzata o di riqualificazione professionale.

 
Note legali - Informativa sulla privacy