Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Discussioni
Lunedì 18 ottobre 2010 - Strasburgo Edizione GU

11. Ordine dei lavori
Video degli interventi
PV
MPphoto
 

  Presidente. – La versione definitiva del progetto di ordine del giorno, elaborata dalla Conferenza dei Presidenti il 14 ottobre 2010 ai sensi degli articoli 130 e 131 del regolamento, è stata distribuita. Sono stati proposti i seguenti emendamenti:

Per quanto riguarda lunedì:

Nessuna modifica.

Per quanto riguarda martedì:

Nessuna modifica.

Per quanto riguarda mercoledì:

Comunico di aver ricevuto una richiesta dal gruppo Verde/Alleanza libera europea intesa a posticipare la votazione del calendario delle tornate 2012 ad una delle prossime tornate del Parlamento. Vogliono votare, ma desiderano farlo in seguito. Questa proposta sarà avanzata da un rappresentante del gruppo Verts/ALE. Qualcuno vuole intervenire?

 
  
MPphoto
 

  Daniel Cohn-Bendit, a nome del gruppo Verts/ALE.(FR) Signor Presidente, mi scuso, ma stavo ricevendo notizie sulla situazione in Belgio e non ho quindi capito appieno.

Se ho inteso correttamente, si tratta della votazione del calendario 2012. Signor Presidente, nel nostro gruppo, così come in altri, le discussioni stanno procedendo in merito al calendario, ripeto, del 2012.

Poiché non si tratta di un testo legislativo, non si tiene una discussione e non vi sono emendamenti. Votiamo semplicemente il calendario. Chiediamo di posticipare di una tornata la votazione, che si terrà pertanto il prossimo mese a Strasburgo, allo scopo di prendere contatto con gli altri gruppi e valutare se siano possibili eventuali tentativi per riformare il calendario.

 
  
MPphoto
 

  Francesco Enrico Speroni, a nome del gruppo EFD. – Signor Presidente, è la prima volta che questo Parlamento si appresta a votare un calendario così in anticipo sui tempi. Non si tratta tuttavia di un fatto così particolare, perché in effetti il calendario rispecchia quello che abbiamo sempre fatto; non ci sono variazioni particolari.

Contrariamente a quanto affermato dal collega Cohn-Bendit, esiste la possibilità di presentare emendamenti, anzi – a quanto risulta dalla posta elettronica – alcuni colleghi intendono farlo. Non vedo il motivo per rinviare la votazione, dal momento che, se è vero che il calendario entrerà in vigore nel 2012, abbiamo sempre il potere e la possibilità di apportare variazioni qualora si rivelasse necessario.

 
  
 

(Il Parlamento respinge la richiesta)

Per quanto riguarda giovedì

Nessuna modifica.

(L’ordine dei lavori è fissato)

 
Note legali - Informativa sulla privacy