Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Giovedì 25 novembre 2010 - Strasburgo Edizione GU

Dichiarazioni di voto
MPphoto
 
 

Testo presentato : A7-0317/2010

  Maria do Céu Patrão Neves (PPE), per iscritto. (PT) La risoluzione del Parlamento europeo sulla responsabilità sociale delle imprese negli accordi commerciali internazionali è intesa come un monito e un passo avanti sulla strada verso un nuovo modello sociale basato sull’etica e la responsabilità sociale nel mondo delle attività commerciali. Il fallimento dello stato sociale come lo conosciamo richiede la creazione di realtà nuove e la RSI può essere la forza trainante di un nuovo paradigma di cambiamento.

I problemi globali sono effettivamente stati esacerbati dalla crisi finanziaria e dalle sue conseguenze sociali. I principi che governano la RSI sono pienamente riconosciuti a livello internazionale sia dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici (OCSE), che dall’Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) e dalle Nazioni Unite (ONU).

La promozione della RSI rappresenta un obiettivo sostenuto dall’Unione europea e che sottoscrivo anch’io. In considerazione di ciò, vorrei anche sottolineare il mio appoggio a una Commissione per il commercio e il lavoro dignitoso nell’ambito dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC) per fornire una sede per la discussione di problematiche quali le norme del lavoro, soprattutto in relazione al lavoro minorile, e la RSI in relazione al commercio internazionale.

 
Note legali - Informativa sulla privacy