Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2010/2290(BUD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A7-0369/2010

Testi presentati :

A7-0369/2010

Discussioni :

PV 14/12/2010 - 14
CRE 14/12/2010 - 14

Votazioni :

PV 15/12/2010 - 7.3
CRE 15/12/2010 - 7.3
Dichiarazioni di voto
Dichiarazioni di voto
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P7_TA(2010)0475

Discussioni
Mercoledì 15 dicembre 2010 - Strasburgo Edizione GU

7.3. Posizione del Parlamento sul nuovo progetto di bilancio 2011 quale modificato dal Consiglio (A7-0369/2010, Sidonia Elżbieta Jędrzejewska i Helga Trüpel) (votazione)
PV
 

–Prima della votazione:

 
  
MPphoto
 

  Sidonia Elżbieta Jędrzejewska (PPE) . – (PL) Signor Presidente, ritengo che gli onorevoli parlamentari meritino una spiegazione. Voteremo il progetto presentato dal Consiglio, senza alcuna modifica, perché coincide perfettamente con la posizione adottata dalla commissione per i bilanci la settimana scorsa. È il risultato di lunghi negoziati durati 10 mesi.

Colgo l’occasione per ringraziare in particolare i relatori specializzati delle commissioni del Parlamento europeo. Vi ringrazio per la fiducia e il sostegno che ci manifestate continuamente e per aver reso possibile l’adozione odierna, da parte del Parlamento, del bilancio 2011, che potrà così entrare in vigore all’inizio di gennaio del prossimo anno.

 
  
 

– Dopo la votazione:

 
  
MPphoto
 

  Olivier Chastel, Presidente in carica del Consiglio. (FR) Signor Presidente, onorevoli parlamentari, il Parlamento ha infine approvato la posizione del Consiglio sul progetto di bilancio 2011 senza alcun emendamento. È chiaro che non posso che essere lieto, a nome del Consiglio, che si sia raggiunto un accordo comune sul bilancio 2011.

(Applausi)

 
  
MPphoto
 

  Presidente . – Vi prego di prestare attenzione a questo intervento, poiché è importante. Per la prima volta nella storia, abbiamo applicato la procedura indicata nel trattato di Lisbona. L’anno scorso, avevamo seguito una procedura semplificata. Oggi abbiamo quindi seguito per la prima volta la procedura completa prevista dal trattato di Lisbona e desidero, al proposito, fare la seguente dichiarazione. Il Parlamento europeo ha adottato la posizione del Consiglio del 10 dicembre 2010 sul progetto generale di bilancio presentato dalla Commissione il 26 novembre 2010. La procedura di bilancio è stata completata ai sensi dell’articolo 314 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea. In conformità con questo articolo, e in particolare con il punto 4 bis, dichiaro che il bilancio per l’anno 2011 è stato adottato in via definitiva e mi appresto a firmare ufficialmente il documento.

 
  
 

Onorevoli colleghi, vorrei infine ringraziare e congratularmi con tutti i 27 colleghi del comitato di conciliazione del Parlamento europeo per il loro duro lavoro e per aver raggiunto un risultato positivo.

Invito ad avvicinarsi per una foto i tre attori principali: Alain Lamassoure, presidente della commissione per i bilanci, e i due relatori, gli onorevoli Jędrzejewska e Trüpel.

(Applausi)

Permettetemi di esprimere la mia gratitudine alla Presidenza del Consiglio, la Presidenza belga, per la grande collaborazione e per il suo operato, e in particolare il Primo ministro Leterme e il Sottosegretario di Stato Wathelet,, che non sono presenti qui oggi, per l’intenso lavoro svolto a nome della Presidenza belga.

Ringrazio anche il Presidente della Commissione Barroso, che oggi non è presente, e il Commissario Lewandowski per aver preparato il bilancio e per aver facilitato l’accordo odierno. Vi pregherei adesso di avvicinarvi per la foto.

(Applausi)

 
Note legali - Informativa sulla privacy