Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Martedì 18 gennaio 2011 - Strasburgo Edizione GU

Bilancio della Presidenza belga del Consiglio (discussione)
MPphoto
 

  Ivo Belet (PPE).(NL) Signor Presidente, signor Primo ministro, ministro Győri, sia lei che i servizi diplomatici avete dimostrato che possiamo avere successo, anche in condizioni economiche molto avverse, che possiamo affrontare per rendere più forte l’Europa. È molto importante. Ciò ovviamente richiede scendere a compromessi, compromessi difficili. Questo ci esporrà sempre a critiche ma credo che, in questa situazione, valga più che mai la regola d’oro “la perfezione non è di questa terra”. Questo tipo di compromesso è sempre giustificabile se permette di fare progressi e va a vantaggio della prosperità e del benessere dei nostri cittadini.

Primo ministro Leterme, avendo solo un minuto mi limiterò a commentare brevemente la prossima Presidenza belga, che presumibilmente sarà in carica più o meno nel 2025. Probabilmente lei avrà 65 anni e io un anno in più. Presumo che allora l’Europa sarà ancora un forte attore sulla scena mondiale ma, affinché lo sia veramente, occorre mantenere lo slancio degli ultimi sei mesi. Le faccio comunque i miei migliori auguri, sia per qua che per Bruxelles.

 
Note legali - Informativa sulla privacy