Go back to the Europarl portal

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (Selected)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
This document is not available in your language. Please choose another language version from the language bar.

 Index 
 Full text 
Discussioni
Martedì 14 gennaio 2014 - Strasburgo Edizione rivista

Rifiuti di plastica nell'ambiente (A7-0453/2013 - Vittorio Prodi)
MPphoto
 
 

  Franco Bonanini (NI), per iscritto. − Ho votato favorevolmente per questa relazione che considera in modo approfondito le problematiche e le strategie per trattare in modo virtuoso lo smaltimento dei rifiuti in plastica nell'ambiente. Appare necessaria, anzitutto, la scrittura di norme specifiche ed armonizzate a livello UE in tema di smaltimento, di riduzione e soprattutto di riciclaggio di tali rifiuti; in secondo luogo, la definizione di obiettivi ambiziosi per il riciclaggio e la riciclabilità di essi; infine, una differente valutazione della plastica, da considerare non più come "rifiuto da smaltire" ma quale fattore di crescita economica.

La relazione votata chiede in modo concreto una drastica riduzione (e dove possibile, la loro completa eliminazione) delle plastiche più pericolose e dei sacchetti monouso; ritengo che tale obiettivo dovrebbe assumere rilevanza ulteriore nelle aree protette, nei parchi nazionali ed in tutte le aree vulnerabili da un punto di vista ambientale. Prossimamente, potremo sostenere la recente proposta di revisione della direttiva sugli imballaggi, che obbligherà gli Stati membri a ridurre l'uso delle buste di plastica più pericolose per l'ambiente; la sua eventuale approvazione consegnerà ai cittadini della UE un quadro normativo più efficace per un ambiente meno inquinato.

 
Legal notice - Privacy policy