Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Giovedì 3 aprile 2014 - Bruxelles Edizione rivista

Applicazione e rispetto delle norme commerciali internazionali (A7-0308/2013 - Niccolò Rinaldi)
MPphoto
 
 

  Roberta Angelilli (PPE), per iscritto. - Signor Presidente, per l'Unione europea è fondamentale disporre di un quadro normativo e di strumenti adeguati atti a garantire l'efficace esercizio dei diritti dell'Unione nell'ambito degli accordi commerciali internazionali, al fine di salvaguardare i suoi interessi economici, in modo rapido ed efficace, e per scoraggiare infrazioni, pena la messa in atto di misure temporanee di ritorsione difensiva quale soluzione estrema. Ciò sarà utile anche per consolidare la credibilità dell'UE nel quadro dell'OMC e nell'ambito di altri accordi commerciali internazionali e per convincere i partner commerciali a rispettare le regole del gioco. È inoltre opportuno che Commissione e Parlamento europeo instaurino uno scambio di informazioni strutturato e sistematico in merito alla gestione delle controversie commerciali, incluse le contromisure da prendere e le motivazioni che vi sono alla base, dal momento che potrebbero avere notevoli ripercussioni su specifiche industrie europee.

 
Note legali - Informativa sulla privacy