Go back to the Europarl portal

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (Selected)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
This document is not available in your language. Please choose another language version from the language bar.

 Index 
 Full text 
Discussioni
Giovedì 3 aprile 2014 - Bruxelles Edizione rivista

Scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra (emissioni del trasporto aereo internazionale) (A7-0079/2014 - Peter Liese)
MPphoto
 
 

  Franco Bonanini (NI), per iscritto. - Ho votato favorevolmente alla relazione del collega Liese sulla modifica della direttiva 2003/87/CE che istituisce un sistema per lo scambio di quote di emissioni di gas a effetto serra nel settore del trasporto aereo internazionale. La proposta approvata oggi rappresenta una soluzione temporanea, in attesa che sul delicato dossier della riduzione di emissioni di CO2 nel trasporto aereo si raggiunga un accordo internazionale, in sede ICAO, su una misura unica mondiale che dovrebbe applicarsi a partire dal 2020. Solo soluzioni concordate a livello internazionale ed attuate collettivamente potranno infatti contribuire a una efficace riduzione delle emissioni di anidride carbonica nei nostri cieli ed allontanare la minaccia di inutili dispute commerciali tra blocchi regionali e colossi del trasporto aereo globale, come minacciato da più parti. L'UE conferma anche in questa circostanza il suo ruolo di leadership nella battaglia contro il riscaldamento climatico ma è necessario ora che anche i paesi terzi nostri partner e i grandi operatori economici del trasporto aereo contribuiscano a questo obiettivo comune a difesa del futuro del pianeta. L'auspicio è, dunque, che il negoziato ICAO possa, dopo questo voto del Parlamento europeo, trovare nuovo slancio per la definizione di soluzioni condivise.

 
Legal notice - Privacy policy