Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Resoconto integrale delle discussioni
Mercoledì 17 dicembre 2014 - Strasburgo Edizione rivista

Settore dell'acciaio nell'Unione europea: proteggere lavoratori e industrie (RC-B8-0352/2014, B8-0351/2014, B8-0352/2014, B8-0353/2014, B8-0354/2014, B8-0355/2014, B8-0356/2014)
MPphoto
 
 

  Flavio Zanonato (S&D), per iscritto. — Caro Presidente, ho votato a favore della proposta di risoluzione sul settore siderurgico dell'UE perché la valuto un primo passo per spingere l'UE a sostenere l'industria siderurgica, cercando di eliminare ostacoli e minacce alla sua competitività e garantendo che essa sia in grado di adeguarsi all'evoluzione della situazione sui mercati europei ed extraeuropei. Per questo sono particolarmente soddisfatto che si chieda alla Commissione di esaminare la fattibilità di un adeguamento del carbonio alla frontiera, attraverso il pagamento delle quote ETS per l'acciaio proveniente dai paesi terzi, al fine di creare parità di condizioni in termini di emissioni di CO2 e di limitare il fenomeno del carbon leakage.

 
Note legali - Informativa sulla privacy