Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 11 febbraio 2015 - Strasburgo Edizione rivista

Misure antiterrorismo (B8-0100/2015, RC-B8-0122/2015, B8-0122/2015, B8-0124/2015, B8-0125/2015, B8-0126/2015, B8-0127/2015, B8-0132/2015)
MPphoto
 
 

  Enrico Gasbarra (S&D), per iscritto. - Esprimo il mio voto favorevole all'adozione delle misure antiterrorismo presentate nella proposta di risoluzione comune. L'Europa, ancora ferita dagli ultimi fatti di gennaio 2015, faccia appello alla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, alla risoluzione del 2011 sulla strategia antiterrorismo e soprattutto alla nuova strategia di sicurezza interna dell'Unione europea, del 17 dicembre 2014, per intervenire con misure concrete ed efficaci nella sfida globale che è la lotta al terrorismo internazionale, sia con atti volti alla prevenzione e alla rieducazione sia con azioni di controllo e punitive: maggiore condivisione dei dati "a rischio" tra le autorità e agenzie di sicurezza, una più forte attività di intelligence, tracciabilità delle armi, maggiore attenzione nella concessione di Golden Visa per impedire il radicamento di organizzazioni criminali, cooperazione giudiziaria tra Stati, l'inserimento di ipotesi di sanzioni per il finanziamento delle organizzazioni terroristiche, procedimenti penali contro razzismo e xenofobia.

 
Note legali - Informativa sulla privacy