Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Giovedì 12 marzo 2015 - Strasburgo Edizione rivista

28ª sessione del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite (UNHRC) (RC-B8-0228/2015, B8-0228/2015, B8-0229/2015, B8-0230/2015, B8-0231/2015, B8-0232/2015, B8-0233/2015, B8-0234/2015)
MPphoto
 
 

  Enrico Gasbarra (S&D), per iscritto. – occasione della risoluzione del Parlamento europeo sulle priorità dell'Unione per la 28ma sessione del Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani del 2015, ho il piacere di rallegrarmi con il vicepresidente della Commissione/alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica della sicurezza, per i temi e le urgenze individuate e stabilite come politiche essenziali e determinate per l'Unione europea e i suoi stati membri.

Alla luce della Carta europea dei diritti dell'uomo, ma soprattutto del quadro strategico e di azioni dell'UE per i diritti umani e la democrazia del 25 giugno 2012, l'Europa, simbolo della salvaguardia dell'universalità dei diritti umani, confermi il suo impegno con finanziamenti adeguati e con ogni misura di supporto a sua disposizione per promuovere il lavoro del Consiglio delle nazioni unite per i diritti umani e dell'UNHCHR.

È fondamentale in questo quadro incoraggiare la partecipazione e il coinvolgimento della società civile nel progetto di tutela delle libertà di parola, religione e associazione e condannare fermamente la pena di morte, la tortura, le forme di discriminazione e violenza, sfruttamento e repressione. L'Europa resti simbolo e garante di un sistema solido e prioritario fondato su valori, dignità e democrazia, e sia vigile sulle emergenze e fragilità che ancora perdurano.

 
Note legali - Informativa sulla privacy