Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 14 ottobre 2015 - Bruxelles Edizione rivista

Mobilitazione dello strumento di flessibilità per misure di bilancio immediate nel quadro dell'agenda europea sulla migrazione (A8-0290/2015 - Eider Gardiazabal Rubial)
MPphoto
 
 

  Nicola Caputo (S&D), per iscritto. ‒ Oggi ho deciso di votare a favore di questa proposta poiché si rende necessario mobilitare lo strumento di flessibilità per gli stanziamenti d'impegno al fine di integrare il finanziamento previsto nel bilancio generale dell'Unione europea, per l'esercizio 2015, di 66,1 milioni di EUR in stanziamenti d'impegno, pari a 52,9 milioni di EUR nel 2016 e a 13,2 milioni di EUR nel 2017, così da finanziare le misure di gestione della crisi dei rifugiati e dei migranti.

Va comunque rilevato che la mobilitazione di tale strumento palesa ancora una volta l'assoluta necessità di garantire una maggiore flessibilità per il bilancio dell'Unione. Il regolamento (UE) n. 1311/2013 del Consiglio stabilisce il quadro finanziario pluriennale per il periodo 2014-2020, autorizzando il ricorso allo strumento di flessibilità per finanziare spese che non troverebbero altra copertura all'interno dei massimali disponibili di una o più rubriche del quadro finanziario pluriennale. Pertanto, ho espresso il mio voto a favore della proposta.

 
Avvertenza legale - Informativa sulla privacy