Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 28 ottobre 2015 - Strasburgo Edizione rivista

Uso di alimenti e mangimi geneticamente modificati (A8-0305/2015 - Giovanni La Via)
MPphoto
 
 

  Renato Soru (S&D), per iscritto. ‒ Ho votato a favore della relazione sull'uso degli alimenti e mangimi geneticamente modificati, con la quale il Parlamento respinge la proposta della Commissione europea che avrebbe permesso ai singoli Stati membri di limitare o vietare la vendita e l'utilizzo sul proprio territorio di alimenti o mangimi OGM già approvati a livello UE.

Riteniamo che questa decisione debba essere presa a livello europeo e non dai singoli Stati membri, per evitare che la rinazionalizzazione di limiti e divieti in materia conduca a una rischiosa frammentazione del mercato interno e dell'unione doganale. La proposta della Commissione potrebbe, infatti, dimostrarsi irrealizzabile o condurre alla reintroduzione di controlli alle frontiere tra i Paesi favorevoli e quelli contrari agli OMG, considerando le divisioni esistenti sul tema.

Con la risoluzione approvata oggi, chiediamo quindi alla Commissione di presentare un nuovo progetto legislativo che tenga conto di queste preoccupazioni e fornisca una valutazione sulle potenziali conseguenze o su altre opzioni percorribili.

 
Avvertenza legale - Informativa sulla privacy