Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 25 novembre 2015 - Strasburgo Edizione rivista

Bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2016 - tutte le sezioni (A8-0333/2015 - José Manuel Fernandes, Gérard Deprez)
MPphoto
 
 

  Enrico Gasbarra (S&D), per iscritto. – Sono lieto della positiva conclusione del negoziato con il Consiglio e con la Commissione sul bilancio 2016 dell'Unione europea. Sottolineo in particolare gli incrementi per la ricerca, per le piccole e medie imprese, per la cooperazione internazionale, oltre che naturalmente la doverosa destinazione di 1 miliardo e mezzo dal fondo di riserva a favore dell'emergenza rifugiati.

Proprio in una condizione di crisi economica il bilancio comunitario può avere una funzione decisiva di stimolo per la crescita e gli investimenti, auspico che la nuova stagione inaugurata con il Piano Juncker possa proseguire e raccordarsi in modo sempre più efficace con le politiche di bilancio dell'UE.

 
Note legali - Informativa sulla privacy