Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 16 dicembre 2015 - Strasburgo Edizione rivista

Obiezione a norma dell'articolo 106: autorizzazione del mais geneticamente modificato NK603xT25
MPphoto
 
 

  Enrico Gasbarra (S&D), per iscritto. – Ritengo molto importante la proposta dei colleghi della commissione ambiente di abrogare la decisione di esecuzione in merito all'immissione sul mercato di sei tipologie di mais geneticamente modificato. Lo scrutinio del Parlamento è decisivo, in questi casi di controllo procedurale e di merito rispetto agli atti esecutivi della Commissione, e giustamente si sottolinea come qualsiasi decisione di esecuzione che autorizzi l'immissione sul mercato di prodotti contenenti, costituiti od ottenuti a partire da organismi geneticamente modificati dovrebbe essere sospesa finché non sarà adottato un nuovo regolamento sul delicato tema degli OGM, che solo un mese fa quest'Aula ha respinto.

 
Note legali - Informativa sulla privacy