Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 3 febbraio 2016 - Strasburgo Edizione rivista

Negoziati relativi all'Accordo sugli scambi di servizi (TiSA) (A8-0009/2016 - Viviane Reding)
MPphoto
 
 

  Enrico Gasbarra (S&D), per iscritto. – Trovo che favorire la liberalizzazione degli scambi di servizi attraverso un aggiornamento delle norme della direttiva esistente sia non solo un'operazione necessaria, ma un obiettivo assolutamente urgente e prioritario dell'agenda europea. Per questo ritengo con convinzione che la proposta di approvazione del TiSA, che, coinvolgendo ben 23 paesi, rappresenta circa il 70% del commercio mondiale di servizi, vada sostenuta e promossa. In ballo ci sono l'apertura del nostro mercato al futuro, il rafforzamento della leadership europea nel settore, un forte slancio alla crescita, nuove possibilità lavorative e un accesso ai mercati esteri più ampio e agevolato.

 
Note legali - Informativa sulla privacy