Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Martedì 12 aprile 2016 - Strasburgo Edizione rivista

Animali riproduttori e loro materiale germinale (A8-0288/2015 - Michel Dantin)
MPphoto
 
 

  Elena Gentile (S&D), per iscritto. ‒ Ho votato a favore della risoluzione del PE sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che sancisce l'accordo finale con il Consiglio, relativo alle condizioni zootecniche e genealogiche applicabili agli scambi commerciali e alle importazioni nell'Unione di animali riproduttori e del loro materiale germinale, perché ritengo che il settore dell'allevamento sia un settore fondamentale per il tessuto economico europeo e necessiti quindi di certezza e chiarezza normativa.

Si tratta di un settore che caratterizza i territori e le regioni di tutti gli Stati membri non solo da un punto di vista economico, ma anche culturale e sociale. Sostengo, quindi, l'accordo raggiunto tra Parlamento e Consiglio, che tiene conto dei suggerimenti e delle aggiunte apportati dal Parlamento.

Plaudo, infine, all'introduzione nella normativa della definizione di "razza" poiché tale scelta va nella direzione di garantire certezza normativa, così come va in questa direzione la previsione relativa alle organizzazioni d'allevamento, che disporranno di una procedura unica per il loro riconoscimento e identificazione.

 
Avvertenza legale - Informativa sulla privacy