Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Giovedì 12 maggio 2016 - Strasburgo Edizione rivista

Prevenzione e repressione della tratta di esseri umani (A8-0144/2016 - Catherine Bearder)
MPphoto
 
 

  Enrico Gasbarra (S&D), per iscritto. ‒ Esprimo con piena convinzione il mio voto favorevole alla relazione sull'attuazione della direttiva 2011/36/UE.

L'Unione europea è per sua natura, come sancito nella Carta dei diritti fondamentali, garante della salvaguardia dei diritti e della dignità della persona.

Trovo pertanto essenziale promuovere il lavoro di attuazione della direttiva preesistente per proseguire l'impegno europeo contro questo drammatico fenomeno di violazione dei diritti umani fondamentali che è la tratta degli esseri umani.

Condivido pertanto l'urgenza di un quadro giuridico più mirato, che punti alla prevenzione dei reati anche attraverso la criminalizzazione di chi acquista servizi (sessuali, sanitari o lavorativi) derivanti dalla tratta, e reclamo l'inasprimento della pena per i trafficanti, sollecitando maggiori misure per l'identificazione, l'assistenza e la protezione delle vittime.

 
Note legali - Informativa sulla privacy