Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 8 giugno 2016 - Strasburgo Edizione rivista

Capacità nel settore spaziale per la sicurezza e difesa europea (A8-0151/2016 - Bogdan Andrzej Zdrojewski)
MPphoto
 
 

  Lara Comi (PPE), per iscritto. ‒ Indipendenza, competitività, lavoro. Investire energie nella politica spaziale, significa infatti dare impulso e lancio ad uno dei settori industriali più importanti per il nostro continente, anche nei rapporti con tutti i partner internazionali. È questa la convinzione del Parlamento europeo che ha invitato la Commissione, in vista dell'approvazione della nuova strategia spaziale europea prevista per fine anno, a implementare le risorse a favore dei programmi di ricerca spaziale. Non solo: sostenere la crescita di tale settore, significa da una parte dare più lavoro ai nostri giovani, dall'altra garantire all'Europa, nel suo insieme, quella indipendenza in termini di sicurezza seppur all'interno del quadro delle alleanze con i paesi amici di tutto il mondo. Anche così concretizzeremo il grande obiettivo di crescita e sviluppo da raggiungere entro il 2020 stabilito dall'Europa.

 
Avvertenza legale - Informativa sulla privacy