Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Giovedì 15 settembre 2016 - Strasburgo Edizione rivista

Orientamenti per le politiche degli Stati membri a favore dell'occupazione (A8-0247/2016 - Laura Agea)
MPphoto
 
 

  Enrico Gasbarra (S&D), per iscritto. ‒ Con il voto di oggi il Parlamento ribadisce la propria posizione a sostegno di un'azione più decisa degli Stati membri per una politica occupazione e sociale coordinata e incisiva. Non bastano più misure ordinarie, occorre integrare in modo concreto e ambizioso i target occupazionali e sociali all'interno delle procedure macro-economiche e dare coerenza all'azione europea in tutti i settori giuridici, economici e sociali. Sottolineo in particolare l'esigenza di inserire forme adeguate di protezione contro i fenomeni del dumping sociale, dopo i recenti episodi che hanno colpito imprese e lavoratori in Europa. Credo inoltre sia molto importante che l'Europa riconosca le ricadute positive per l'occupazione e la crescita che possono arrivare dall'introduzione di nuovi strumenti comuni di partecipazione, consultazione e informazione per i lavoratori. Nelle prossime settimane il Parlamento sarà impegnato a esaminare numerose proposte di riforma del diritto societario, sarà quindi importante dare anche in quella occasione un impulso per un'occupazione di qualità.

 
Note legali - Informativa sulla privacy