Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Giovedì 1 dicembre 2016 - Bruxelles Edizione rivista

Accesso all'energia nei paesi in via di sviluppo (B8-1227/2016)
MPphoto
 
 

  Enrico Gasbarra (S&D), per iscritto. ‒ La collega Mc Avan ha portato avanti con risolutezza questo testo che approfondisce un aspetto importante degli impegni che l'UE ha assunto nel quadro della lotta al cambiamento climatico. Un punto trascurato degli accordi assunti nelle COP21 e COP22 riguarda infatti lo sforzo per sostenere i paesi in via di sviluppo a modificare i propri piani e consumi energetici, proprio che sono queste le aree del globo a essere maggiormente a rischio nell'accesso alle forniture energetiche e in generale all'energia pulita.

 
Note legali - Informativa sulla privacy