Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Martedì 4 luglio 2017 - Strasburgo Edizione rivista

Conclusione dell'accordo di dialogo politico e di cooperazione UE-Cuba (approvazione) - Conclusione dell'accordo di dialogo politico e di cooperazione UE-Cuba (risoluzione) (discussione)
MPphoto
 

  Pier Antonio Panzeri, a nome del gruppo S&D. – Signor Presidente, onorevoli colleghi, nel ringraziare per l'ottimo lavoro svolto da Elena Valenciano, sottolineo che con questa risoluzione si scrive un nuovo capitolo della storia della relazione tra Cuba e l'Unione europea.

Non si tratta tuttavia del capitolo finale, in quanto il lavoro più importante prende il via proprio adesso, da questo testo. Il documento di cui discutiamo oggi deve essere assunto come un punto di partenza per approfondire il dialogo e la cooperazione con l'isola, anche per quanto riguarda i diritti umani. È necessario che Cuba si adoperi per eliminare le numerose e varie forme di discriminazione che ancora affliggono la sua società e che non permettono il rispetto dei principi fondamentali dell'uomo. È imprescindibile che questo paese aumenti il ritmo della sua corsa verso l'adempimento di questi diritti, e siamo convinti che l'accordo potrà essere utile a tutto questo e che potrà offrire ai suoi cittadini le condizioni per una vita più dignitosa.

È opportuno anche che l'Unione europea individui strumenti efficaci nella misurazione dei parametri per la buona implementazione degli accordi tra Europa e Cuba. È compito di entrambi valutare i progressi, se vogliamo che Cuba possa compiere questo percorso importante e possa generare, come auspichiamo, buoni frutti.

 
Avvertenza legale - Informativa sulla privacy