Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Martedì 3 luglio 2018 - Strasburgo Edizione rivista

Prescrizioni di applicazione e norme specifiche per quanto riguarda il distacco dei conducenti nel settore del trasporto su strada - Periodi di guida massimi giornalieri e settimanali, interruzioni minime e periodi di riposo giornalieri e settimanali e posizionamento per mezzo dei tachigrafi - Adattamento all'evoluzione del settore dei trasporti (discussione)
MPphoto
 

  Daniela Aiuto (EFDD). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, il Parlamento europeo ha domani un'opportunità storica per determinare le sorti dell'autotrasporto europeo.

La posta in gioco è ovviamente molto alta: parliamo delle condizioni inaccettabili in cui gli autotrasportatori europei sono costretti a lavorare, trascorrendo la loro intera vita su un camion, lontano da casa. Migliaia di persone costrette a mangiare, dormire e vivere di fatto su un mezzo in un continuo viaggio itinerante per tutta l'Europa, senza avere la possibilità di programmare una propria vita personale al di fuori del proprio lavoro. Una vera e propria moderna schiavitù.

Mi domando come sia possibile che l'Aula sia addirittura divisa e non si schieri all'unisono a difesa della categoria e contro il dumping sociale, nonché contro la continua concorrenza sleale che sta costringendo sempre più imprese a chiudere l'attività.

Domani quest'Aula avrà un'occasione unica per ripristinare la dignità del lavoro dell'autotrasporto. In mancanza, il ricordo di questo fallimento resterà impresso nella memoria di questa legislatura.

 
Ultimo aggiornamento: 15 ottobre 2018Note legali - Informativa sulla privacy