Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Lunedì 22 ottobre 2018 - Strasburgo Edizione rivista

Riduzione dell'incidenza di determinati prodotti di plastica sull'ambiente (discussione)
MPphoto
 

  Marco Affronte (Verts/ALE). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, è evidente che siamo di fronte a un problema enorme di cui non conosciamo nemmeno le dimensioni esatte e neanche le conseguenze: le stiamo scoprendo un po' alla volta con gli studi.

Sappiamo che le nanoplastiche entrano nel nostro organismo, sappiamo che le microplastiche entrano nella catena alimentare e stanno aumentando sempre di più, ogni giorno, il numero di specie in cui vengono rilevate queste microplastiche. È di pochi giorni fa lo studio che ha analizzato i campioni di sale marino, di sale da cucina che noi utilizziamo nelle nostre cucine: il 92 % di questo sale contiene microplastiche.

La Commissione ha fatto una proposta interessante e molto buona, la commissione ENVI ha avuto il merito di migliorarla ancora ma adesso abbiamo bisogno dell'industria dalla nostra parte, e non nel modo in cui viene rappresentata negli emendamenti di molti colleghi, in particolare italiani, cioè non l'industria che cerca deroghe, che cerca delle vie per aggirare il problema, ma l'industria che si mette con noi al tavolo e ci dice in che modo possiamo risolvere il problema, senza cercare deroghe e senza cercare scappatoie.

Questo è quello di cui abbiamo bisogno, perché i cittadini vogliono una risposta efficace e concreta.

 
Ultimo aggiornamento: 12 dicembre 2018Avvertenza legale - Informativa sulla privacy