Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Lunedì 12 novembre 2018 - Strasburgo Edizione rivista

Piano pluriennale per gli stock di piccoli pelagici nel Mare Adriatico e per le attività di pesca che sfruttano tali stock (discussione)
MPphoto
 

  Elisabetta Gardini, a nome del gruppo PPE. – Signora Presidente, onorevoli colleghi, caro Commissario, è imbarazzante la sua presentazione. Non ho altri termini per definirla, perché lei sa bene che ha presentato una proposta che, se avesse avuto il coraggio, avrebbe dovuto ritirare e presentare allora un'altra strategia, quella dell'escapement, che invece, artatamente – ci sono delle mail forwardate che lo dimostrano – dalla Commissione sono passati come emendamento per un nostro collega. Questo è un atto assolutamente antidemocratico e di prevaricazione sulle prerogative del Parlamento, di cui la Commissione dovrebbe chiedere scusa. Scusa dovrebbe chiedere, perché noi potremmo anche accettare la escapement strategy se potessimo emendarla e migliorarla e non prenderla come un emendamento di un collega, anziché di un ripensamento della Commissione.

Detto questo, è chiara la volontà politica della Commissione di uccidere la pesca a favore dell'acquacoltura, che potrebbe anche essere una strategia, ma non so se lei vuole anche il pesce pazzo dopo la mucca pazza. Io vorrei poter prendere dei pesci cresciuti e vissuti in mare e che siano nutrizionalmente positivi e buoni per i miei cittadini, a cominciare dai bambini ai quali non voglio dare il pesce che viene allevato chissà dove e chissà come.

Ha mai preso il salmone, qualche anno fa soprattutto, che quando lo si metteva nel forno usciva tutta la schiuma bianca perché improvvisamente il salmone era talmente grasso, venendo dai vostri allevamenti, che era immangiabile. Io ero appassionata di salmone e non ne mangio più.

Quello che è uscito dalla commissione per la pesca è un testo equilibrato, un'ottima sintesi e in linea anche con la Commissione generale per la pesca del Mediterraneo. Voi parlate sempre di cose sovranazionali, adeguatevi agli organismi sovranazionali, non andate contro gli organismi sovranazionali.

La pesca italiana ha già ricevuto un abbattimento incredibile, dal 2000 ad oggi è più che dimezzato. Ovvio che il pescato è diminuito, ma ci sono gli Ecosurvey che ci dicono che gli stock sono molto migliori di quello che dicono i vostri modelli. Volete credere alla realtà o la realtà ha bisogno dei vostri modelli teorici per essere vera. Ma vergognatevi!

 
Ultimo aggiornamento: 8 aprile 2019Avvertenza legale - Informativa sulla privacy