Index 
 Previous 
 Next 
 Full text 
Debates
Wednesday, 12 December 2018 - Strasbourg Revised edition

11. Negotiations ahead of Parliament's first reading (Rule 69c): see Minutes
Video of the speeches
PV
MPphoto
 

  Presidente. – All'apertura della seduta di lunedì 10 dicembre, sono state annunciate le decisioni di diverse commissioni di avviare negoziati interistituzionali a norma dell'articolo 69 quater, paragrafo 1.

Vi informo che ho ricevuto da parte dei gruppi GUE/NGL e Verts/ALE la richiesta di porre in votazione la decisione della commissione ECON di avviare negoziati interistituzionali sulla base della relazione relativa alla copertura minima delle perdite sulle esposizioni deteriorate.

La votazione si terrà domani.

Per quel che riguarda le altre decisioni di avviare negoziati interistituzionali delle commissioni REGI, ECON, ITRE, LIBE, JURI, IMCO e AFCO, non ho ricevuto alcuna richiesta di votazione. Tali commissioni possono pertanto iniziare i negoziati.

***

 
  
MPphoto
 

  Angelo Ciocca (ENF). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, ieri sera due persone, senza nessuna colpa, senza nessuna responsabilità, hanno perso la vita e non si può davvero pensare di ridurre tutto a un minuto di silenzio.

Ci sono delle responsabilità che qualcuno vuole continuare a non vedere, ci sono delle responsabilità profonde. Io non posso davvero accettare questa linea del dire "bisogna andare avanti": no, non si può andare avanti negli errori, non si può continuare ad andare avanti negli sbagli, non si può consentire davvero che gli errori della Francia, e spesso anche dell'Europa, arrivino a spalleggiare l'azione di un estremismo islamico che spesso, ripeto, toglie in modo ingiusto la vita a dei cittadini.

Io dopo le votazioni lascerò Strasburgo, lascerò la Francia. Invito Macron a venire qui a Strasburgo. Io rientrerò in Italia come segno di protesta. Dico a tutti: svegliatevi, svegliatevi, svegliatevi! Io mi associo alla protesta e vi dico: svegliatevi, svegliatevi, svegliatevi!

 
  
MPphoto
 

  Presidente. – Onorevole Ciocca, La prego, oggi non è la giornata di fare manifestazioni di propaganda.

(Applausi e contestazioni fuori microfono)

Mi faccia parlare come io ho fatto parlare Lei! Si sieda immediatamente! Si sieda immediatamente! Onorevole Ciocca, si sieda!

(Voci non udibili fuori microfono)

Onorevole Ciocca, se Lei fosse stato presente questa mattina in Aula, avrebbe ascoltato di più e saprebbe di più. È una questione di buona educazione: Lei è un maleducato se interrompe chi parla, impari l'educazione e rimanga al Suo posto. Ripeto, questo non è un circo, ci sono delle vittime! Rispetti le vittime, non faccia propaganda. Se Lei fosse presente in Aula la mattina, quando si parla...

(Contestazioni fuori microfono)

Io credo che in democrazia e in libertà, in qualsiasi Parlamento, ognuno debba rispettare gli altri. Io ho fatto parlare tutti, e pretendo di essere ascoltato. Le urla, le grida, le manifestazioni da clown, in questo Parlamento, per quanto mi riguarda, non sono accettate.

(Applausi)

Chi è assente ha il dovere di informarsi.

 
  
MPphoto
 

  Edouard Martin (S&D). – Tels des charognards, vous vous jetez sur les dépouilles des victimes même pas refroidies pour en faire un acte politique. Honte à vous! Honte à vous!

(Applaudissements)

 
  
MPphoto
 

  Brando Benifei (S&D). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, ho alzato il cartellino per chiedere di impedire, come poi Lei ha fatto, che i richiami al regolamento diventino delle scene di propaganda ridicola che non sono accettabili, io credo, in un momento così grave. La ringrazio per quello che ha detto.

 
  
MPphoto
 

  Olaf Stuger (ENF). – Voorzitter, heel fijn dat u mij aan het woord laat. Ik ben het volkomen met u eens dat het gaat om respect voor de slachtoffers, maar er is maar één manier om respect te hebben voor de slachtoffers en dat is te erkennen waar dit gevaar vandaan komt. En dit gevaar, Voorzitter, dat komt van de islam. Het is islamitische terreur en we zullen het blijven zien.

 
  
MPphoto
 

  Presidente. – Non si fa più dibattito, adesso passiamo alle votazioni. Sono votazioni molto lunghe, è inutile fare polemiche fra di noi. Questo è il momento della solidarietà: il terrorismo si combatte con l'unità, come avete ricordato oggi.

(Voci non udibili fuori microfono)

Ma perché urlate sempre?

(Contestazioni fuori microfono)

 
Last updated: 16 May 2019Legal notice - Privacy policy