Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Lunedì 21 ottobre 2019 - Strasburgo Edizione rivista

Ordine dei lavori
MPphoto
 

  Alessandro Panza (ID). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, il 12 ottobre – intervengo in merito al richiamo del regolamento, articoli 157 e 158, sul dibattito di mercoledì mattina.

Il 12 ottobre Evrin Khalaf è stata assassinata nel fuoristrada sul quale viaggiava. Evrin Khalaf era la segretaria generale del Partito Futuro siriano, nota attivista per i diritti delle donne nella regione e promotrice di un progetto di pacificazione fra le minoranze presenti. Le informazioni governative non hanno ancora indicato chiaramente chi sia il responsabile dell'esecuzione, anche se i sospetti ricadono su Ahrar al-Sharqiya, un gruppo di ribelli di matrice islamica, fuoriusciti dal gruppo terroristico di al-Nuṣra, facente ora parte del cosiddetto esercito nazionale siriano, nato sotto l'egida di Ankara.

La proposta che faccio a Lei, Presidente, pur consapevole del fatto che i tempi sono ormai scaduti, vista l'importanza anche politica di questo atto, è di insignire Evrin Khalaf del premio Sacharov per il 2019, tenendo congelata la lista di quest'anno per il 2020. Sarebbe un atto significativo per questo Parlamento, un atto di ammenda nei confronti di un atteggiamento troppo indulgente di questo Parlamento verso la Turchia, e un riconoscimento per chi ha sacrificato la propria vita per i diritti.

 
Ultimo aggiornamento: 9 dicembre 2019Avvertenza legale - Informativa sulla privacy