Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 29 gennaio 2020 - Bruxelles Edizione provvisoria

Situazione umanitaria urgente nelle isole greche, in particolare per i minori - garantire la protezione, il ricollocamento e il ricongiungimento familiare (discussione)
MPphoto
 

  Raffaele Stancanelli (ECR). – Signora Presidente, onorevoli colleghi, il rispetto per l'interesse superiore del minore dovrebbe essere sempre garantito in tutte le azioni intraprese sia dall'Unione europea che dai suoi Stati membri.

La situazione particolarmente disagiata in cui versano tanti migranti minori è moralmente inaccettabile e, nonostante i continui sforzi sostenuti dal governo greco e dal popolo greco, sono nuovamente necessarie misure di emergenza. Mi permetto sottolineare che situazioni che si ripetono con la stessa intensità per un tempo duraturo non possono più essere definite urgenti o emergenziali, esse sono diventate purtroppo strutturali.

Bisogna smetterla con l'ipocrisia di chi non si rende conto, anche qui in Europa, che è necessario adottare iniziative comuni, volte al blocco delle partenze dei migranti irregolari, e concentrare i nostri sforzi anche e soprattutto finanziari per creare le condizioni economiche e sociali affinché chiunque possa rimanere nel proprio paese, invece di cercare fortuna altrove. Solo così l'Unione europea potrà dimostrare di essere concretamente solidale nei confronti di chi ha per davvero bisogno.

 
Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2020Avvertenza legale - Informativa sulla privacy