Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 12 febbraio 2020 - Strasburgo Edizione provvisoria

Sistema relativo ai documenti falsi e autentici online (FADO) (discussione)
MPphoto
 

  Caterina Chinnici (S&D). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, la lotta ai documenti falsi e alla loro circolazione nello spazio Schengen si pone ormai come una priorità dell'Unione europea nell'ambito della cooperazione fra le autorità di contrasto e nel contrasto alle organizzazioni criminali.

Per un'efficace azione di contrasto, però, è necessario un costante scambio di informazioni che non deve avvenire solo fra le autorità dei paesi dell'Unione ma anche, con le necessarie cautele sui dati personali, con le istituzioni europee, i paesi terzie gli enti privati, come le compagnie aeree, che possono contribuire al buon funzionamento del sistema FADO.

Numerose indagini condotte da Europol hanno infatti dimostrato ripetutamente come i documenti falsi siano spesso i mezzi adoperati dalle organizzazioni criminali per commettere altri ben più gravi reati, come la tratta di esseri umani, il traffico di migranti, o addirittura per la preparazione degli attacchi terroristici.

Per prevenire la commissione di tali reati, quindi, è necessario, fra le altre misure, un maggiore controllo alle frontiere esterne. Si accoglie pertanto con favore il fatto che il regolamento trasferisca la competenza relativa al sistema di gestione dei documenti falsi e autentici al FADO, dal Consiglio a Frontex, così finalmente completando la riforma legislativa di tale agenzia, riforma alla quale tuttavia dovrà far seguito una corretta e completa implementazione per rendere davvero efficaci le norme finora approvate.

Io ringrazio quindi la collega Metsola per il lavoro svolto e mi auguro che questo provvedimento possa avere il più ampio consenso in questo Parlamento.

 
Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2020Avvertenza legale - Informativa sulla privacy