Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 27 maggio 2020 - Bruxelles Edizione rivista

Piano europeo di ripresa economica dell'UE (discussione)
MPphoto
 

  Brando Benifei (S&D). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, Presidente von der Leyen, oggi il mondo ci guarda: ci guarda per sapere se la nostra Unione, fondata su valori fondamentali, sullo Stato di diritto e su un modello sociale unico al mondo, frutto di decenni di lotte sociali, è in grado di sopravvivere o no alla crisi che stiamo vivendo.

La sua proposta è ambiziosa e sembra dare una risposta, finalmente adeguata, al livello della sfida: la studieremo a fondo ma 750 miliardi, di cui una parte importante a fondo perduto per spingere la ripresa, sembra dare finalmente una risposta a quell'urgenza che poneva il Parlamento europeo di una solidarietà comune, che abbiamo noi abbiamo auspicato fin dall'inizio in quest'Aula.

Riprendo le parole del Presidente Sassoli: noi la sosterremo, sosterremo questo sforzo nel momento in cui manterrà questa ambizione.

Per questo i governi oggi devono essere conseguenti rispetto alla necessità di sostenere una nuova generazione europea. Oggi serve quindi rapidità e semplicità, perché gli europei non possono più aspettare.

 
Ultimo aggiornamento: 15 luglio 2020Note legali - Informativa sulla privacy