Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Giovedì 18 giugno 2020 - Bruxelles Edizione rivista

Lotta contro le campagne di disinformazione durante la crisi della Covid-19 e impatto sulla libertà di espressione (discussione)
MPphoto
 

  Isabella Adinolfi (NI). – Signora Presidente, onorevoli colleghi, le mascherine sono importanti solo per i malati e il personale sanitario, le mascherine servono a proteggere se stessi e gli altri, non esistono prove certe della trasmissione da persona a persona, rischio moderato, rischio elevato, malattia grave, sconsigliato limitare i viaggi e spostamenti, la trasmissione dai casi asintomatici è rara, sorvegliare gli asintomatici, e potrei continuare.

Quali di queste affermazioni possono essere etichettate come disinformazione? La fonte è sempre la stessa, è l'OMS. Durante questa pandemia gli organismi pubblicamente considerati come attendibili hanno detto tutto e il contrario di tutto. Oggi pensiamo alle fake news soltanto diffuse via web, ma possiamo riflettere anche sulla comunicazione cosiddetta ufficiale. È mancata una gestione centrale della crisi e si è cercato di demonizzare il mio paese che, con scelte coraggiose, ha lottato per primo in Europa contro il virus. Gravissimo!

Ho una proposta, signori Commissari: aiutiamo i cittadini ad avere strumenti per l'analisi critica delle fonti e salvaguardiamo l'accesso alle informazioni e alla libertà di espressione. Rendiamo progetti come Media Literacy for all dei programmi stabili, in modo da promuovere sempre l'alfabetizzazione mediatica e la cultura dell'informazione ..... (la Presidente toglie la parola all'oratrice)

 
Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2020Avvertenza legale - Informativa sulla privacy