Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
XML 1k
Giovedì 29 aprile 2021 - Bruxelles Edizione provvisoria

Programma per l'ambiente e l'azione per il clima (LIFE) 2021-2027 (discussione)
MPphoto
 

  Antoni Comín i Oliveres (NI). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, celebriamo che il programma Life in questa stessa fase ha fatto un balzo di bilancio così significativo di oltre il 60% e condividiamo anche che più dei 5 miliardi previsti sono dedicati alle aree della biodiversità, dell'economia circolare, del cambiamento climatico, della transizione energetica.

Il programma Life è 100% necessario: contribuisce pienamente ad affrontare i fattori diretti del deterioramento della natura. Tuttavia, dobbiamo anche attaccare i fattori indiretti, quelli che hanno a che fare con le nostre abitudini di produzione e consumo.

Allora dobbiamo muoverci con decisione verso il cambiamento di paradigma rappresentato dal Green deal dell'Unione: tutte le politiche settoriali sono anche politiche ambientali. In questo senso, quando il programma Life riconosce il concetto di One Health, cioè la salute umana dipende anche dalla salute ambientale, è sulla strada giusta. Ma forse non siamo abbastanza esigenti in quanto a riformulare la PAC secondo questo nuovo paradigma.

 
Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2021Note legali - Informativa sulla privacy