Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

Interrogazioni parlamentari
PDF 45kWORD 41k
26 luglio 2010
E-5896/2010
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-5896/2010
alla Commissione
Articolo 117 del regolamento
Elena Oana Antonescu (PPE)

 Oggetto: Sicurezza alimentare
 Risposta scritta 

Nel 2006, la «sindrome del collasso della colonia di api» ha fatto la sua comparsa nell’ambito della medicina veterinaria. Il concetto designa la diminuzione del numero di sciami a causa di virus, inquinamento, irradiazioni varie e impiego di antiparassitari. Le popolazioni di api sarebbero diminuite del 25 % in Germania, mentre in Francia gli individui di tale specie scomparsi sarebbero circa due milioni. Di fronte a tale situazione, la Germania ha vietato l’impiego di clotianidin a causa degli effetti tossici osservati sulle api. Da parte sua, la Francia ha vietato anche l'imidacloprid, un altro antiparassitario ritenuto responsabile di decimare le colonie di api.

Taluni studi svolti dalla Commissione indicano che il contributo che l’impollinazione apporta ogni anno all’agricoltura europea raggiunge i 22 miliardi di euro. Ricerche svolte presso l’università di Reading prevedono che il calo sempre più sensibile dell’impollinazione farà inevitabilmente aumentare il prezzo dei prodotti alimentari e dei biocarburanti. Infatti, questo processo è necessario per l’84 % delle colture. Uno studio della FAO, che verte sulla valutazione economica dell’impollinazione, mostra che le specie vegetali più coinvolte sono i girasoli, le piante da frutto quali mele, arance, caffé e gli ortaggi quali cipolle, carote, patate.

L'Organizzazione mondiale della sanità ha fatto della protezione delle api una priorità del suo piano strategico 2011-2015, principalmente per il contributo che le api offrono alla sicurezza alimentare mondiale.

Tenuto conto di tale piano strategico dell’OMS, intende la Commissione intraprendere nuove azioni volte a rafforzare la protezione delle api?

Intende la Commissione creare un meccanismo che consenta agli agricoltori di essere informati sulle nuove scoperte pubblicate nella stampa specializzata?

Lingua originale dell'interrogazione: ROGU C 216 E del 22/07/2011
Note legali - Informativa sulla privacy